Ultimo aggiornamento  22 aprile 2021 20:01

. di Angelo Berchicci
in Business

Lo scorso mese si sono contate 534.900 targhe in più rispetto a un anno fa, quando però i Paesi erano quasi tutti in lockdown. Nel trimestre la crescita è dello 0,9%

. di Angelo Berchicci
in Business

Lo scorso mese le immatricolazioni sono state 169.684, 24.600 in meno rispetto a due anni fa. Ibride seconda motorizzazione dopo i benzina, volano le elettriche (+695%)

. di Angelo Berchicci
in Business

Nell'ultimo mese le immatricolazioni sono diminuite di 216mila unità. Dall'inizio dell'anno la flessione raggiunge il 23,1%. Male Fiat e Renault, contiene le perdite Jeep

. di Angelo Berchicci
in Business

Lo scorso mese in Italia sono state immatricolate 142.998 auto rispetto alle 163.124 di un anno prima. Tiene il settore privati. Le ibride sono più dei diesel, al pari con i...

. di Angelo Berchicci
in Business

Vendite giù del 21,3% e margini dello -0,8% per il gruppo francese. Nel secondo semestre primi segnali di ripresa, sulla spinta del nuovo piano di rilancio del gruppo

. di Angelo Berchicci
in Auto e Moto

A gennaio calano pesantemente le immatricolazioni di auto. Pesano l'incertezza della pandemia, le misure di lockdown e un giorno lavorativo in meno

. di Angelo Berchicci
in Business

Il coronavirus ha provocato la contrazione più forte mai registrata: 3,8 milioni di immatricolazioni in meno rispetto al 2019. Ha chiuso in rosso anche l'ultimo mese dell'anno

. di Angelo Berchicci
in Business

Le restrizioni per arginare l'epidemia spingono le immatricolazioni giù del 13,5%. Tutti i gruppi e i mercati principali in rosso. Tra i marchi le uniche eccezioni sono Jeep e Audi

. di Angelo Berchicci
in Business

Tornano in rosso acceso le vendite, con una flessione dall'inizio dell'anno del 29%. Nel mese perdite limitate per Fiat, scivolone Volkswagen (-15,5%). Volano le elettrificate

. di Angelo Berchicci
in Business

Calano le immatricolazioni di veicoli nel Vecchio continente. Crollo in Spagna, Francia e Germania, l'Italia a -0,2%. Tra i marchi bene Fiat, Jeep e Renault

. di Angelo Berchicci
in Business

In Italia l'incertezza da pandemia frena le immatricolazioni. Bene Fiat: la Panda è sempre regina grazie al mild hybrid. Calano le vendite di modelli tradizionali, volano le ibride

. di Angelo Berchicci
in Business

Le immatricolazioni di auto in segno positivo. Targate 13.600 auto in più, bene Fiat (+19%). Buona la performance dei privati, grazie anche agli incentivi. Volano le elettrificate

. di Angelo Berchicci
in Business

Flessione più contenuta (dopo il crollo di giugno a -23,3%) aspettando gli incentivi di agosto. Crescono i veicoli commerciali (+5,84%). Perdite limitate per Fiat (-3%)

. di Angelo Berchicci
in Business

Il mercato automobilistico cinese sta tornando alla normalità dopo il coronavirus. Quarto mese consecutivo di crescita. A fine 2020 si prevede un calo dell'11% nelle vendite

. di Angelo Berchicci
in Business

Le immatricolazioni di auto diminuiscono del 24,1%. Le conseguenze della pandemia continuano a farsi sentire ma la situazione migliora rispetto al -52,3% di maggio

. di Angelo Berchicci
in Business

Nel mese la produzione di veicoli cresce del 18,2%, le vendite del 14,5% su base annua. Nei primi cinque mesi del 2020 resta ancora il segno meno. In crisi le elettrificate

. di Redazione
in Paese

Il ministro dello Sviluppo economico: "Il valore della filiera automotive va sostenuto". Rispetto degli obiettivi ambientali ma attenzione "al parco macchine non venduto"

. di Redazione
in Business

"25 azioni" per la ripartenza del mercato: il piano dell'Acea prevede uno schema coordinato a livello continentale dai governi e valido per tutte le categorie di veicoli

. di Angelo Berchicci
in Business

Il coronavirus blocca in Europa la produzione di un'industria con un giro di affari da 1.313 miliardi (dato 2018) e che dà lavoro a 13,8 milioni di persone

. di Angelo Berchicci
in Business

A gennaio il comparto ha perso il 2,1%, diciannovesima flessione mensile consecutiva. Ora si temono le ripercussioni dell'epidemia sulla produzione industriale