Ultimo aggiornamento  02 dicembre 2022 21:07

. di Massimo Tiberi
in Storiche

La berlina di alta gamma del costruttore tedesco offriva un propulsore rotativo Wankel e interni curati. Il prezzo elevato e la scarsa affidabilità non convinsero il pubblico

. di Massimo Tiberi
in Storiche

Al Salone di Francoforte del 1964 il marchio tedesco mostra la prima vettura spinta da un motore rotativo. Prodotta in 2.400 unità, in Italia sarà una mosca bianca

. di Massimo Tiberi
in Storiche

Amata anche dal presidente Vladimir Putin, la vettura nata in Ucraina e ispirata alla celebre Nsu Prinz, arrivò anche in Italia a partire dal 1976

. di Massimo Tiberi
in Storiche

Nel 1970 anche la Casa francese si lascia affascinare dal motore a pistone rotante di Wankel. Ne nascerà un'auto troppo cara e dispendiosa, con solo 267 esemplari realizzati

. di Massimo Tiberi
in Storiche

Nata da un progetto Nsu, nel 1971 è la prima auto del marchio a montare un motore raffreddato a liquido. Ne saranno prodotti solo 211mila esemplari

. di Massimo Tiberi
in Storiche

Nel 1970 la berlina media quattro porte francese stupisce critici e mercato adottando soluzioni tecniche e design anticonformisti. Verrà prodotta fino al 1986