Condividi con:

Roma, i veicoli storici ritornano a circolare

di Redazione - 10/07/2024

Testo di Niccolò Gregori

A volte ritornano (a circolare), i veicoli storici. Via libera, per ora, nella fascia verde della ZTL di Roma per i mezzi storici muniti di certificazioni. Accolto dal Tar del Lazio il ricorso, proposto in larga prevalenza da associazioni e privati, contro il divieto di circolazione generalizzato stabilito per i veicoli più inquinanti, presente nelle ordinanze di Roma Capitale del 2024 (n. 115/2023 e n. 38/2024) e nella delibera della Regione Lazio del 2023 (n. 684/2023).

“I mezzi d’interesse storico, – sostiene il Tar – in quanto spesso costituenti veicoli inquinanti, possono legittimamente essere incisi da misure restrittive della circolazione allo scopo di salvaguardare la salute pubblica; tali misure, tuttavia, – si precisa nella sentenza – devono tenere conto della specificità dell’interesse culturale che i mezzi in questione soddisfano, anche perché, equipararli al trattamento riservato ai veicoli più inquinanti ‘comuni’ comporterebbe inevitabilmente la perdita del bene culturale”.

È tempo di manutenzione

Grazie alla sentenza i collezionisti e gli appassionati romani potranno ricominciare ad aver cura dei propri veicoli, potendoli portare con libertà di orari e di luoghi nelle sedi di manutenzione. Infatti, nonostante l’amministrazione capitolina avesse reso meno restrittive le discipline, la circolazione ai mezzi storici nella fascia verde della ZTL era concessa solo dalle 20 del venerdì fino alle 24 del sabato, oltre alle domeniche e ai festivi. Nella sentenza si legge:

“Roma Capitale ha omesso di fornire adeguato supporto motivazionale in ordine alla scelta compiuta, […] senza una ponderata analisi quali-quantitativa, che consideri il numero del parco circolante unitamente all’inquinamento prodotto”.

Motivazioni replicabili, per i giudici, anche in merito alla delibera della Giunta regionale, vista la non considerazione degli interessi dei veicoli di rilievo storico e collezionistico e, quindi, l’impossibilità di tutelare il nostro patrimonio culturale.

Potrebbe interessarti

Sul nuovo Codice della Strada pendono anche 65 emendamenti della maggioranza

Sul nuovo Codice della Strada c’è il blocco al Senato

Dei 449 emendamenti presentati dai vari partiti, 65 sono firmati da esponenti degli altri partiti di maggioranza

di Redazione - 19/07/2024

Coppa d’Oro delle Dolomiti, il prologo

La Coppa d'Oro delle Dolomiti si è aperta con il prologo, dove hanno guadagnato la testa della corsa la coppia Passanante-Molgora

di Marco Triulzi - 19/07/2024

Podcast

in collaborazione con Aci Radio

Il Punto di Pierluigi Bonora

Il Direttore di ACI Radio Pierluigi Bonora fa il punto sul fatto più rilevante della giornata offrendo spunti di riflessione per una corretta informazione.