Condividi con:

Jeep Renegade e Compass MY 2024, due suv per ogni esigenza

di Redazione - 10/07/2024

Testo di Andrea Pietro Renzo Nicoli

Jeep ha aggiornato i modelli Renegade e Compass con miglioramenti tecnici e pratici. È stata ampliata l’offerta dei motori elettrificati, con l’introduzione di un mild-hybrid evoluto. Si tratta di un 1.5 turbo benzina da 130 cv con un’unità elettrica per un totale di 150 cv abbinato alla trazione anteriore e al cambio DCT a 7 rapporti. Renegade dispone di un nuovo sistema di infotainment con display da 10,1 pollici e cluster da 10,25 pollici. Mentre la Compass introduce la guida autonoma di livello 2 con funzioni avanzate di sicurezza e connessione con lo smartphone. Gli allestimenti sono stati razionalizzati con tre versioni per Renegade e due per Compass.

Jeep Compass e Renegade, due taglie ma sempre comode

Le linee Jeep continuano a essere apprezzate dagli amanti dei SUV grazie alla loro funzionalità. La Compass misura 4,40 metri di lunghezza e la Renegade 4,24 metri, entrambe garantendo ampio spazio per 5 persone. La capacità di carico è notevole: la Compass offre da 424 a 1.270 litri, mentre la Renegade da 351 a 1.297 litri, superando la Compass grazie alle sue forme squadrate. Negli anni, sono migliorati il comfort acustico e le sospensioni, che ora gestiscono meglio le strade sconnesse. Il cambio automatico è pratico ed efficiente.

Renegade più aggiornata della Compass a livello di interni

La Jeep Renegade, lanciata 10 anni fa, ha ricevuto aggiornamenti significativi rispetto alla Compass del 2020. Ora ha un cruscotto digitale da 10,25”, un sistema di infotainment da 10,1”, il volante della Compass, una nuova telecamera posteriore ad alta risoluzione e connettività wireless per Apple CarPlay e Android Auto. Queste novità sono di serie su tutta la gamma, a partire dall’allestimento base Renegade, che include anche cerchi in lega da 16 pollici e fari fendinebbia. L’allestimento Altitude aggiunge fari anteriori e posteriori full LED e il clima automatico bi-zona. La versione Summit ha cerchi da 18” e sedili anteriori riscaldati. La Compass nell’allestimento Altitude offre fari full LED, cromature, cerchi in lega da 18” e sedili in tessuto/vinile. La versione Summit ha cerchi da 19” e il tetto nero a contrasto.

Ibrido di compromesso

La parte elettrica delle versioni e-Hybrid utilizza una batteria da 48V con una capacità di 17,5 Ah. Questa alimenta un motore da 15 kW (20,4 cv) integrato nel cambio automatico DSG a 7 rapporti. Il sistema ibrido gestisce autonomamente l’alternanza tra le varie propulsioni, ottimizzando le prestazioni. Renegade e Compass possono viaggiare in modalità elettrica a emissioni zero durante avviamenti o manovre a bassa velocità. A medie velocità, il motore elettrico lavora con il motore a benzina per ridurre i consumi. In fase di accelerazione, fornisce un buon boost, utile soprattutto per la Compass. Inoltre, il sistema ibrido include la frenata rigenerativa, che recupera energia durante la decelerazione.

Jeep Renegade, l’altezza da terra ci da una mano

Qualche chilometro in autostrada, poi strade statali tranquille nelle campagne vercellesi, infine il Proving Ground di Balocco, dove gli ingegneri Stellantis testano i modelli. La compatta Renegade si distingue per la posizione di guida ergonomica e il controllo garantito dalle ampie superfici vetrate. Sebbene l’aerodinamica non sia il suo punto forte, i fruscii dell’aria e il rumore dei pneumatici “allseason” non compromettono il comfort. Il motore e-Hybrid passa tra modalità elettrica, ibrida e termica senza che il cambio DSG a 7 rapporti faccia sentire la differenza. Il rollio è contenuto e le dimensioni “quadrate” garantiscono una guida precisa in curva. La velocità massima è di 191 km/h e l’accelerazione 0-100 km/h in 9,7 secondi, con un consumo medio di 17 km/l, che scende a 14 km/l in guida sportiva.
In fuoristrada, le due ruote motrici mostrano buone prestazioni grazie alla coppia elevata, ai pneumatici adatti e all’altezza da terra. Le protezioni in plastica non solo aggiungono estetica, ma sono anche funzionali, rendendo la Renegade adatta a sterrati e ostacoli.

Jeep Compass, non si tira indietro

Stessa base meccanica, qualche centimetro e un centinaio di kg in più. La Compass, rispetto alla Renegade, offre maggiore comfort e qualità degli interni. Durante la prova, abbiamo usato lo stesso motore ibrido da 150 cv. La Compass risulta meno brillante, con uno 0-100 dichiarato in 10 secondi rispetto ai 9,7 della Renegade. Anche i consumi sono leggermente superiori, ma con il supporto elettrico e un uso moderato dell’acceleratore, si possono percorrere 13 km/litro. Le sospensioni appaiono più morbide, influenzate dai pneumatici da 18 o 19 pollici della versione Summit.
Nonostante la trazione anteriore, la Compass si comporta bene su strade sterrate e fangose, come quelle di Balocco. L’Hill Descent Control funziona ottimamente in salita, mantenendo stabile la velocità in discesa con una frenata autonoma. La telecamera periferica è utile per vedere gli ostacoli lateralmente e oltre sul display centrale, riducendo i rischi di danni. Sulla Compass, l’escursione delle sospensioni e alcuni particolari del sottoscocca più esposti la rendono più vulnerabile agli sfregamenti con ostacoli marcati, richiedendo attenzione. Tuttavia, ha superato ampiamente la prova fango. Anche qui, i pneumatici “allseason” si sono dimostrati adeguati.

Gamma motori e prezzi

Il listino della Jeep Renegade MY24, con motore 1.5 Turbo elettrificato da 150 cv, parte da 32.900 euro per l’allestimento base, 34.400 euro per l’Altitude e 43.900 euro per la Summit. Tutte hanno trazione anteriore e cambio DCT a 7 rapporti. Le versioni PHEV con motore 1.3 turbo e doppio motore elettrico offrono 190 cv o 240 cv e cambio automatico a 6 marce, con prezzi da 43.400 a 46.900 euro.
La Jeep Compass MY24, con motore 1.5 Turbo T4 da 150 cv, parte da 39.900 euro per l’allestimento Altitude e 43.900 euro per la Summit, sempre con trazione anteriore e cambio DCT a 7 rapporti. Le versioni PHEV con motore 1.3 turbo più motore elettrico al posteriore offrono 190 cv o 240 cv e cambio automatico a 6 marce, con prezzi da 49.900 a 54.400 euro.

Potrebbe interessarti

Hyundai Santa Fe, avventura nello spazio

Hyundai Santa Fe, avventura nello spazio

Prima presa di contatto con il maxi Suv della casa coreana. Niente diesel, ma una volumetria interna interessante. Prezzi da 49.600 euro

di Redazione - 18/07/2024

Innocenti Mini Cooper 1300 Export, la prova al passato

Innocenti Mini Cooper 1300 Export, la prova al passato

Prodotta dal 1973 al 1975, venne venduta anche all’estero (per questo si chiamava Export). È la più riuscita della serie, l’ultima versione tradotta in italiano

di Redazione - 14/07/2024

Podcast

in collaborazione con Aci Radio

Il Punto di Pierluigi Bonora

Il Direttore di ACI Radio Pierluigi Bonora fa il punto sul fatto più rilevante della giornata offrendo spunti di riflessione per una corretta informazione.

l'Automobile su Instagram