Condividi con:

Lawil Varzina, piccole auto grandi passioni

di Redazione - 01/07/2024

Testo di Niccolò Gregori

“Piccole per sempre!” è stato il grido che ha animato Varzi (PV) nel weekend del 29 e 30 giugno. Numerosi appassionati della Lawil Varzina, storica microcar italiana prodotta tra gli anni ’70 e ’80, si sono riuniti per il IV raduno Internazionale Lawil. L’evento, organizzato dal Registro Storico Lawil insieme al Lawil Club Italia, ha attirato decine di Varzina da tutta Europa. Le auto sono arrivate nel paese che ha dato loro il nome e dove sono stati prodotti i primi modelli negli anni ’70.

Le colorate antenate delle moderne city car si sono ritrovate dalle 9.30 di sabato 29 giugno nella Piazza della Fiera a Varzi (PV). Hanno suscitato la curiosità e il divertimento dei passanti, soprattutto dei bambini. Nel pomeriggio, si è svolta una parata delle Lawil Varzina per le vie del centro di Varzi, culminando negli stabilimenti dove le microcar venivano costruite e assemblate. Poi, i partecipanti hanno visitato un salumificio locale per scoprire la produzione del salame, specialità della zona. La domenica, le auto sono state esposte in Frazione Cella. Gli appassionati hanno avuto l’opportunità di visitare il bellissimo Tempio della Fraternità.

Varzina del passato, Varzina del presente

Il nome “Lawil” deriva in parte dal paese di costruzione delle auto. Nasce dall’acronimo dei cognomi del Sen. Carlo Lavezzari, ingegnere e ideatore del veicolo, e dell’imprenditore francese Henri William, che commissionò la produzione in serie. Disegnata dalla Carrozzeria Scattolini e dotata di un motore Lambretta Innocenti da 125 cc, la Lawil Varzina veniva prodotta in circa cinque esemplari al giorno. Esistevano diverse versioni a due posti: berlina, aperta e furgoncino. Nel tempo, il motore Lambretta da 125 cc fu sostituito prima con uno da 175 cc e poi con un BCB da 250 cc. Le ruote da 8 pollici passarono a 10. La lunghezza della microcar, inizialmente di 178 cm, aumentò prima a 215 cm e poi a 235 cm (sempre inferiore a una Smart Fortwo o a una Citroen Ami).

Commercializzata dal 1971 al 1982, la Lawil Varzina ha riscosso un particolare successo di vendite soprattutto in Francia. Oggi, la Lawil conta migliaia di appassionati in Italia. Sono molto attivi sui social media, tra cui il Registro Storico Lawil, fondato da Matteo Sales nel 2016 con il motto “Piccoli per sempre!”, e il Lawil Club Italia di Leonardo Boveri.

Potrebbe interessarti

Coppa d’Oro delle Dolomiti, il prologo

La Coppa d'Oro delle Dolomiti si è aperta con il prologo, dove hanno guadagnato la testa della corsa la coppia Passanante-Molgora

di Marco Triulzi - 19/07/2024

Coppa d’Oro delle Dolomiti 2024, ve la raccontiamo da vicino

Dal 18 al 21 luglio andrà in scena la Coppa d'Oro delle Dolomiti. La seguiremo da vicino e ve la racconteremo tappa dopo tappa

di Redazione - 17/07/2024

Podcast

in collaborazione con Aci Radio

Il Punto di Pierluigi Bonora

Il Direttore di ACI Radio Pierluigi Bonora fa il punto sul fatto più rilevante della giornata offrendo spunti di riflessione per una corretta informazione.