Condividi con:

Cavallino Classic Modena, il paradiso delle Ferrari

di Redazione - 20/05/2024

Cavallino Classic Modena

Testo di Fabio Madaro

Nella splendida cornice di Casa Maria Luigia, il tempio gastronomico (e non solo) dello chef stellato Massimo Bottura che si trova nei pressi di Modena, si è svolta nello scorso weekend (18 e 19 maggio) la quarta edizione di Cavallino Classic Modena, il concorso di bellezza riservato esclusivamente ai modelli Ferrari organizzato dal Gruppo Terre di Canossa.

30 protagoniste assolute

Una più bella dell’altra le 30 auto presenti al Concorso: per l’intero weekend hanno adornato il parco secolare di Casa Maria Luigia e sotto lo sguardo di Piero Ferrari, ospite d’eccezione, sono state accuratamente analizzate da una giuria di esperti, nella maggior parte dei casi provenienti dagli USA. Tra i numerosi ospiti tanti nomi importanti come Sebastian Vettel, Jean Arnault e Zita D’Hauteville, Duccio Lopresto, l’Avv. Alberto Galassi e Giovanni Tronchetti Provera.

Cavallino Classic Modena

Nel suo intervento iniziale Luigi Orlandini, Ceo di Cavallino, la società americana acquisita nel 2020 dal Gruppo Canossa, ha ricordato come Cavallino, dalla sua fondazione americana nel lontano 1978, abbia sempre avuto la grande responsabilità di custodire e promuovere la cultura, la conoscenza e la passione che ruotano intorno alla storia di Enzo Ferrari.

Tappa anche al Museo di Modena

Nel corso della manifestazione non sono comunque mancate esperienze aperte al pubblico, come quella di sabato con la sfilata a Modena e la successiva tappa nella Casa Natale di Enzo Ferrari diventata parte del grande Museo Enzo Ferrari.

Cavallino Classic Modena

O ancora la bella passeggiata di domenica con la muta di Ferrari che, seguendo le strade dei collaudatori, hanno raggiunto Maranello per poi proseguire fino a Casa Canossa, dove Cavallino Modena 2024 si è concluso con un sontuoso pranzo a bordo piscina.

Una F50 da sballo

Quanto al concorso vero e proprio l’edizione 2024 ha assegnato come al solito tre premi importantissimi: Il Best of show Gran Turismo assegnato alla 365 GTB4 del 1971 con telaio #14405; il Best of Show Competizione alla Ferrari 250 Monza del 1954, con telaio #0466.

Cavallino Classic Modena

Infine il Best of Show Ferrari Classiche Certified, è stato assegnato alla spettacolare Ferrari F50 del 1997 con telaio #107125. Appuntamento dunque alla prossima edizione di Cavallino Classic Modena.

Potrebbe interessarti

Turbo, la vera storia della sovralimentazione

Turbo, la vera storia della sovralimentazione

Una chiocciola, due giranti, il flusso dei gas di scarico: si riassume così un’idea del turbo che ha intrigato generazioni di appassionati

di Redazione - 16/06/2024

Come custodire una collezione d’auto?

Affrontiamo un tema centrale: come custodire una collezione d'auto?? Ci rispondono tre fra i più stimati collezionisti italiani

di Redazione - 09/06/2024

Podcast

in collaborazione con Aci Radio

Il Punto di Pierluigi Bonora

Il Direttore di ACI Radio Pierluigi Bonora fa il punto sul fatto più rilevante della giornata offrendo spunti di riflessione per una corretta informazione.