Condividi con:

Vittoria di Vesco e Salvinelli alla 1000 Miglia 2024

di Marco Triulzi - 16/06/2024

Andrea Vesco e Fabio Salvinelli hanno trionfato nella quarantaduesima edizione della rievocazione della 1000 Miglia. La coppia bresciana, alla guida di una splendida Alfa Romeo 6C 1750 SS Zagato del 1929, ha dominato la classifica fin dalla prima tappa. Hanno poi saputo incrementare costantemente il loro vantaggio sugli inseguitori nel corso dei 2200 km della corsa, totalizzando alla fine 97.839 punti.

La quinta tappa conferma il podio

Durante la quinta e ultima tappa, tra Bologna e Brescia, le posizioni del podio sono rimaste invariate rispetto alla tappa precedente. Nonostante le prove cronometrate a Ferrara, presso Piazza Ariostea e il Castello Estense, e quelle finali tra Occhiobello e Stienta, la coppia Turelli con la O.M. 665 S MM Superba del 1929 non è riuscita a riconquistare il podio perso durante la quarta tappa. La terza posizione è andata alla coppia Aliverti e Valenti, alla guida di un’altra Alfa Romeo 6C 1750 SS Zagato del 1929. Al secondo posto, a 1517 punti di distacco da Vesco e Salvinelli, si sono classificati Fontanella e Covelli su una Lancia Lambda Casaro del 1927.

Potete trovare la classifica finale della 1000 Miglia sul sito della corsa della Freccia Rossa.

Andrea Vesco e Alfa Romeo dominatori della 1000 Miglia

Il palmarès di Andrea Vesco alla 1000 Miglia è sempre più impressionante, con sette vittorie complessive, di cui cinque consecutive, a bordo della sua impeccabile Alfa Romeo. Sul palco di Viale Venezia, ai microfoni della 1000 Miglia, ha commentato:

Siamo felici, come potremmo non esserlo! Ci prepariamo per fare grandi cose e siamo contenti perché quest’anno siamo stati davanti sin dalla prima prova e abbiamo sempre mantenuto il vantaggio. Abbiamo fatto grandi risultati e ora ci godiamo questa vittoria.”

Questa vittoria è significativa anche per Alfa Romeo Heritage, che ha realizzato una doppietta con il successo dell’Alfa Romeo 8C 2300 Spider Figoni al prestigioso Concorso d’Eleganza di Villa d’Este. Questi trionfi sono cruciali per mantenere viva la memoria di una casa automobilistica che ha le corse nel suo DNA e che, si spera, possa tornare a competere in campionati di rilievo. Sarebbe entusiasmante vedere Alfa Romeo tornare nel campionato endurance e gareggiare in un’altra storica competizione, come la 24 Ore di Le Mans.

Jean-Philippe Imparato, CEO di Alfa Romeo, che abbiamo intervistato alla partenza della 1000 Miglia (leggi qui), ci ha rivelato di essere stato presente nel paddock della gara francese e che sta valutando un possibile ingresso in questo campionato.

Potrebbe interessarti

Tesla, risolta la quadra delle batterie 4680

Tesla, risolta la quadra delle batterie 4680

Quelle il cui processo di produzione degli elettrodi a secco consentirebbe un'enorme riduzione dei costi durante la realizzazione di celle agli ioni di litio

di Redazione - 19/07/2024

Sul nuovo Codice della Strada pendono anche 65 emendamenti della maggioranza

Sul nuovo Codice della Strada c’è il blocco al Senato

Dei 449 emendamenti presentati dai vari partiti, 65 sono firmati da esponenti degli altri partiti di maggioranza

di Redazione - 19/07/2024

Podcast

in collaborazione con Aci Radio

Il Punto di Pierluigi Bonora

Il Direttore di ACI Radio Pierluigi Bonora fa il punto sul fatto più rilevante della giornata offrendo spunti di riflessione per una corretta informazione.

l'Automobile su Instagram