Condividi con:

Batterie allo stato solido, per SAIC è arrivato il momento del debutto

di Redazione - 28/05/2024

Batterie allo stato solido, per SAIC è arrivato il momento

Molti ne parlano, pochi sono pronti veramente. In Cina invece la tecnologia delle batterie allo stato solido non è tabù, e così per per SAIC è arrivato il momento. Il Gruppo vanta nel suo portafoglio diversi marchi, tra cui il più noto MG. L’operazione però coinvolgerà in un primo momento IM Motors, brand specifico per i veicoli elettrici, che attualmente non è commercializzato nel nostro Paese.

Sebbene non si conosca ancora il modello che porterà al debutto le batterie allo stato solido, già il prossimo mese di ottobre la nuova berlina IM L7 avrà in dote un accumulatore allo stato semisolido che utilizzano un elettrolita liquido. Un tipo di batteria che verrà poi condiviso con altri marchi del Gruppo già a partire dal prossimo anno, come ad esempio MG.

Batterie allo stato solido, tutta la famiglia SAIC

I funzionari SAIC affermano che le batterie saranno installate su tutti i veicoli elettrici e ibridi dei suoi marchi. Il Gruppo cinese intende completare la sua prima linea di produzione di accumulatori allo stato solido l’anno prossimo e avviare la produzione in serie l’anno successivo. I primi modelli del marchio IM Motors con batterie a stato solido sono previsti per il 2027. Secondo alcuni rapporti pubblicati da magazine di settore, la densità di energia sarà quindi superiore a 400 Wh/kg. Le batterie agli ioni di litio con elettroliti liquidi raggiungono attualmente il loro limite intorno a 350 Wh/kg.

SAIC non è l’unico produttore automobilistico cinese a lavorare sulle batterie allo stato solido. A febbraio è stato formato un consorzio di marchi locali, tra cui CATL, BYD, CALB, Nio e altri, per costruire una catena di fornitura di batterie allo stato solido entro il 2030. SAIC non sta lavorando solo sulle batterie allo stato solido. La società ha dichiarato di aver aggiornato la sua soluzione tecnologica full-stack per veicoli intelligenti e di sviluppare una nuova piattaforma con Audi per il mercato cinese.

Per quanto riguarda le batterie allo stato solido, SAIC afferma che la nuova tecnologia delle batterie aumenterà la sicurezza delle stesse. E che i costi di produzione delle batterie allo stato solido saranno inferiori di circa il 40% rispetto a quelli delle batterie con elettrolita liquido.

 

Potrebbe interessarti

Tesla, risolta la quadra delle batterie 4680

Tesla, risolta la quadra delle batterie 4680

Quelle il cui processo di produzione degli elettrodi a secco consentirebbe un'enorme riduzione dei costi durante la realizzazione di celle agli ioni di litio

di Redazione - 19/07/2024

Sul nuovo Codice della Strada pendono anche 65 emendamenti della maggioranza

Sul nuovo Codice della Strada c’è il blocco al Senato

Dei 449 emendamenti presentati dai vari partiti, 65 sono firmati da esponenti degli altri partiti di maggioranza

di Redazione - 19/07/2024

Podcast

in collaborazione con Aci Radio

Il Punto di Pierluigi Bonora

Il Direttore di ACI Radio Pierluigi Bonora fa il punto sul fatto più rilevante della giornata offrendo spunti di riflessione per una corretta informazione.

l'Automobile su Instagram