Condividi con:

Quali sono stati i migliori pesci d’aprile del 2024?

di Redazione - 02/04/2024

I tempi di Voltswagen sono un ricordo del passato, ma ciò non significa che le case auto non siano intente a fare puntualmente qualcosa di anomalo e divertente a tema pesce d’aprile. Scherzi ovviamente, ma che potrebbero essere presi per veri, anche perché la “base” sui poggiano ha fondamenta veritiere. Ecco quindi una breve carrellata di come e quanto sono stati simpatici i costruttori nella giornata di ieri.

Honda e Mercedes a favore dei cani

Protagonista del primo aprile della casa giapponese e di quella tedesca sono i nostri amici a quattro zampe. Honda infatti avrebbe progettato il sensore PAW provvisto di una targhetta personalizzata sul collare del cane. Tale sensore consente il riconoscimento del proprio animale domestico, che avvicinandosi al veicolo vedrà aprirsi in automatico il portellone del bagagliaio. E questo senza che il padrone sia nei paraggi.

La suite di accessori pensata da Honda annovera poi dispositivi come collari speciali, gradini di apertura automatici, e un immancabile distributore di dolcetti che si attiva grazie alle zampe. Non bastasse sono pure disponibili supporti per ciotole incassati a prova di curve. Soluzioni che se fossero vere non sarebbero affatto male.

Quanto proposto da Mercedes sembra invece più fantascientifico, ai limiti della fantasia. Anche perché dalla parti di Stoccarda hanno progettato (il tempo è al presente, ma stiamo sempre raccontando uno scherzo) un ev0luzione del comparto d’infotainment MBUX in grado di decodificare l’abbaiare dei cani. Sostanzialmente l’assistente vocale funzionerebbe come traduttore per i cani. Non bastasse gli amici a quattro zampe potranno “operare in modo indipendente le funzioni selezionate del veicolo”.

La vernice speciale

Memori della Polo Arlecchino? Bene. Anche perché Volkswagen proprio il primo giorno di aprile sarebbe stata pronta a lanciare una versione Arlecchino dell’elettrica ID.3. Solo che questa la verniciatura adotta una particolare vernice elettroluminescente.

Che servirebbe per permettere ai pannelli di accendersi e spegnersi in sincronia con il sistema audio dell’auto, oltre ad essere integrati con le funzionalità ChatGPT che di recente (e questo è vero) sono state introdotte sulla piattaforma multimediale.

Elettriche che vanno a benzina e…

Indubbiamente quando si tratta di scherzi gli americano hanno sempre un passo avanti. Tanto che chi si è trovato nella giornata del primo aprile a prendere una corsa con Wyamo (società di taxi a guida autonoma che usa le elettriche Jaguar I-Pace) Ad un certo punto del viaggio, l’assistente virtuale ha detto: “Devo fermarmi a fare benzina”.

Più sottile lo scherzo promosso da Matt Rimac. Il boss dell’omonima azienda e di Bugatti, ha lanciato un post su instagram in cui mostrava un rendering di una inedita due volumi sportiva, alludendo al suo potenziale come “successore spirituale della Yugo è[…]”.

Potrebbe interessarti

Motori a combustione interna a idrogeno: il futuro dell'auto?

Motori a combustione interna a idrogeno: altro futuro per l’auto?

Certamente una strada alternativa nel campo della sostenibilità. Una tecnologia per dare nuovo lustro a cilindri e pistoni

di Redazione - 23/07/2024

l’automobileclassica veste di rosso sul nuovo numero in edicola dal 25 luglio!

l’automobileclassica si veste di rosso in copertina per celebrare una delle Ferrari più sexy di sempre, nata per correre ma che non lo fece mai: la Ferrari 288 GTO.

di Redazione - 23/07/2024

Podcast

in collaborazione con Aci Radio

Il Punto di Pierluigi Bonora

Il Direttore di ACI Radio Pierluigi Bonora fa il punto sul fatto più rilevante della giornata offrendo spunti di riflessione per una corretta informazione.

l'Automobile su Instagram