Condividi con:

Il noleggio viaggia a gonfie vele in casa Arval

di Redazione - 02/02/2024

In casi come questo la parola passa direttamente ai numeri, sempre puntuali nel descrivere la crescita di un’azienda. Partendo anche dal presupposto che quanto segue indica un risultato a livello globale, a cui indubbiamente ha contribuito Arval Italia, i cui risultati saranno svelati solo tra qualche giorno.

Tornando a quanto appena asserito, la flotta ha raggiunto 1.701.540 veicoli noleggiati in tutto il mondo, per una crescita organica del 6,9% rispetto al 2022. Una flotta ovviamente sempre più votata alla sostenibilità. Che già conta di 350.000 veicoli elettrici (BEV) e che arriverà a 700.000 unità elettrificate entro il prossimo 2025. Numeri che si traducono in una riduzione attesa del 35% di emissioni di CO2 rispetto alla flotta del 2020.

Si noleggiano le Bev?

La risposta è ovviamente affermativa, ma nel caso la domanda fosse stata tendenziosa, per carpire la reale penetrazione di questo genere di veicoli nell’universo del noleggio, bisogna affidarsi ancora ai numeri. In Arval si è raggiunto una quota di 166.363 BEV noleggiati alla fine del 2023, per un aumento dell’85% sul 2022.

Chiaramente la multinazionale del noleggio non si è limitata al fatto di rendere disponibili questo genere di vetture per clienti privati e business. Ma ha predisposto, in collaborazione con una serie di partner strategici, una vera e propria rete di supporto (non solo in termini di ricarica).

Fondamentale il nuovo accordo siglato con ChargePoint, player nel settore della ricarica di veicoli. Una partnership che consentirà ai clienti Arval di avere punti di ricarica in ufficio e a casa, con un sistema di rimborso automatico. Avendo poi accesso ad un network di più di 500.000 punti di ricarica in Europa. Da non dimenticare la nuova offerta Arval Charging Services. Offerta che al noleggio di un veicolo unisce quello di una stazione di ricarica.

Le collaborazioni che contano

Un Gruppo come quello di Arval si avvale di una serie di “alleanze” ovviamente correlate con il settore del finance, ma anche con il mondo proprio dell’auto. Anche perché i partner dell’Element-Arval Global Alliance gestiscono più di 4,4 milioni di veicoli e operano in 56 Paesi in 5 continenti.

Così a giugno 2023 è iniziata una collaborazione con il costruttore MG Motor, da cui è nata l’offerta di veicoli in abbonamento: “MG Auto Abo powered by Arval”. Mentre a gennaio 2023 Arval, BNP Paribas Cardif e BNP Paribas Personal Finance avevano annunciato il lancio della partnership con Jaguar Land Rover. Altre sono già avviate ad esempio con con Hyundai, Kia, Honda e Volvo.

Potrebbe interessarti

La Jaguar C-X75 torna a nuova vita

Da antagonista di James Bond a sportiva stradale il passo è stato più lungo del previsto. Ma ci ha pensato Ian Callum, il suo designer

di Redazione - 01/03/2024

Happy birthday Youngclassic!

Happy birthday Youngclassic: il primo compleanno lo facciamo noi, il protagonista puoi essere tu. Scopri come!

di Redazione - 01/03/2024

Podcast

in collaborazione con Aci Radio

Il Punto di Pierluigi Bonora

Il Direttore di ACI Radio Pierluigi Bonora fa il punto sul fatto più rilevante della giornata offrendo spunti di riflessione per una corretta informazione.

l'Automobile su Istagram