Condividi con:

Dentro alla nuova Mini Cooper elettrica

di Paolo Matteo Cozzi - 21/07/2023

La nuova compatta elettrica svela le prime immagini degli interni, dominati da un grande schermo circolare di tipo touch. Prima gli scatti rubati, poi le foto riprese durante un servizio a Los Angeles e poi ancora i muletti camufatti. Questa nuova Mini Cooper elettrica tiene sulle spine in attesa del suo debutto, previsto per il prossimo salone di Monaco di Baviera che si terrà nella città tedesca nei primi giorni di settembre.

Adesso a tenere banco sono gli interni. Infatti dopo qualche cenno alle specifiche di bordo, gli uomini Mini si sono decisi a svelare la fisionomia dell’abitacolo della nuova compatta elettrica, che ricordiamo sarà disponibile anche in versione termica elettrificata.

Design circolare

Per quanto differente rispetto all’attuale modello (elettrico e non) l’elemento circolare è sempre protagonista su Mini. Tutte le attività di bordo sono concentrate al centro, dove presenzia uno schermo Oled ultra sottile che misura 9,4 pollici di diametro. Ovviamente si tratta di un display touch. La casa automobilistica anglo-tedesca ha abbandonato in qualche modo tutti gli indicatori fisici, o quasi. Perché ci sono proprio una serie di piccoli interruttori a levetta appena sotto lo schermo di cui sopra, incluso il selettore delle marce.

La nuova Mini elettrica è corredata del sistema operativo OS9, chiamato Mini Interaction Unit, che consente tra le altre cose di selezionare diversi temi dai menu, che cambiano l’aspetto dello schermo e l’illuminazione interna. Esiste addirittura la possibilità di caricare una propria foto da utilizzare come sfondo. A chiudere un head-up display 3D e un volante sportivo a tre razze di matrice Bmw, la cui terza razza è realizzata come fosse il cinturino di un orologio.

testo di Cesare Cappa

Potrebbe interessarti

Motori a combustione interna a idrogeno: il futuro dell'auto?

Motori a combustione interna a idrogeno: altro futuro per l’auto?

Certamente una strada alternativa nel campo della sostenibilità. Una tecnologia per dare nuovo lustro a cilindri e pistoni

di Redazione - 23/07/2024

l’automobileclassica veste di rosso sul nuovo numero in edicola dal 25 luglio!

l’automobileclassica si veste di rosso in copertina per celebrare una delle Ferrari più sexy di sempre, nata per correre ma che non lo fece mai: la Ferrari 288 GTO.

di Redazione - 23/07/2024

Podcast

in collaborazione con Aci Radio

Il Punto di Pierluigi Bonora

Il Direttore di ACI Radio Pierluigi Bonora fa il punto sul fatto più rilevante della giornata offrendo spunti di riflessione per una corretta informazione.

l'Automobile su Instagram