Condividi con:

Cos’è il Lane Keeping Assist e come funziona?

di Redazione - 17/06/2024

Cos'è il Lane Keeping Assist e come funziona?

Il Lane Keeping Assist, o sistema di mantenimento della corsia, è una tecnologia di sicurezza sempre più diffusa sulle auto moderne. Si tratta di un sistema ADAS (Advanced Driver Assistance Systems) che aiuta il guidatore a mantenere la propria auto all’interno della corsia di marcia, riducendo il rischio di incidenti causati da cambi di corsia involontari. Tale dispositivo rientra tra quelli obbligatori da luglio 2024.

Come funziona?

Il Lane Keeping Assist utilizza una telecamera montata sul parabrezza per monitorare le linee di corsia sulla strada. La telecamera acquisisce immagini in tempo reale e le elabora utilizzando un software dedicato per identificare i bordi della corsia. Alcuni sistemi LKA possono anche utilizzare sensori radar o lidar per rilevare i veicoli circostanti.

Questi sensori possono essere utili in condizioni di scarsa visibilità, quando la telecamera potrebbe avere difficoltà a distinguere le linee di corsia. Se il sistema rileva che l’auto sta per oltrepassare la linea di corsia senza attivare le frecce, invia un segnale di avviso al guidatore. Questo segnale può essere acustico, visivo o tattile.

Se il chi si trova al volante non prende provvedimenti per correggere la traiettoria dell’auto, il sistema LKA può intervenire applicando una leggera forza per riportare l’auto all’interno della corsia. La forza applicata sul volante è generalmente graduale e non dovrebbe mai essere così forte da sopraffare il guidatore.

Lane Keeping Assist, come rileva le corsie di marcia?

  • Telecamere ad alta risoluzione: le telecamere, solitamente posizionate nella parte superiore del parabrezza o vicino agli specchietti retrovisori, catturano immagini della strada davanti al veicolo.
  • Elaborazione delle immagini: il software del sistema analizza queste immagini per identificare le linee di corsia. Questo processo coinvolge algoritmi di visione artificiale che distinguono le linee di demarcazione dalle altre caratteristiche della strada.
  • Calcolo della posizione del veicolo: il sistema calcola continuamente la posizione del veicolo rispetto alle linee di corsia rilevate. Questo è possibile grazie all’integrazione con altri sensori del veicolo, come i giroscopi e gli accelerometri, che forniscono informazioni sulla dinamica del veicolo.
  • Rilevamento di deviazioni: se il veicolo si avvicina ai bordi della corsia senza che sia stato attivato l’indicatore di direzione, il sistema interpreta questo movimento come una possibile deviazione involontaria.

Potrebbe interessarti

Tesla, risolta la quadra delle batterie 4680

Tesla, risolta la quadra delle batterie 4680

Quelle il cui processo di produzione degli elettrodi a secco consentirebbe un'enorme riduzione dei costi durante la realizzazione di celle agli ioni di litio

di Redazione - 19/07/2024

Sul nuovo Codice della Strada pendono anche 65 emendamenti della maggioranza

Sul nuovo Codice della Strada c’è il blocco al Senato

Dei 449 emendamenti presentati dai vari partiti, 65 sono firmati da esponenti degli altri partiti di maggioranza

di Redazione - 19/07/2024

Podcast

in collaborazione con Aci Radio

Il Punto di Pierluigi Bonora

Il Direttore di ACI Radio Pierluigi Bonora fa il punto sul fatto più rilevante della giornata offrendo spunti di riflessione per una corretta informazione.

l'Automobile su Instagram