Ultimo aggiornamento  04 febbraio 2023 19:42

Seat Mó 125 Performance, nato per la città.

Antonio Vitillo ·

L’obiettivo della neutralità carbonica è oggi rincorso da produttori di auto e moto. Nelle due ruote, i nuovi modelli spinti da motori a emissioni zero sono per lo più orientati alla mobilità urbana, scooter senza particolari velleità ludiche, ancor meno sportive. Non stupisce allora che sia un’azienda automobilistica a rompere la consuetudine: la spagnola Seat propone Mó 125 Performance, scooter elettrico che nel suo curriculum ha un doppio record super verde da Guinness mondiale, ottenuto sulla distanza percorsa in 24 ore, uno di squadra l’altro individuale. Durante un programma di test al Circuito Internazionale di Zuera, in Spagna, una staffetta di alcuni piloti alla guida dello scooter a zero emissioni ha percorso 1.430 chilometri, poi l’italiano Valerio Boni ha stabilito il record individuale di 1.158 chilometri.

Molto sostenibile

Non si pensi che i primati siano fini a se stessi: il test è servito anche per verificare le prestazioni in pista del Mó 125 Performance per poi trasferire i migliori risultati in sicurezza dinamica nel comportamento stradale di ogni giorno. Per quanto riguarda l’affidabilità, lo scooter ha poi affrontato lunghi viaggi in condizioni estreme, dal freddo e neve dei Pirenei a Baqueira, al caldo del deserto di Tabernas ad Almeria, nel sud della Spagna. Colpisce quanta attenzione alle prestazioni sia stata dedicata da Seat a un veicolo verde a due ruote, anche se la missione del marchio sulla micromobilità sostenibile è una stella polare all’interno del gruppo Volkswagen di cui fa parte. Alimentato da un motore capace di erogare 7,5 chilowatt di potenza – quella di picco arriva a 11,5 – Mó 125 Performance adotta la nuova funzione eBoost utile per esempio in un sorpasso per tirarsi fuori da una situazione di difficoltà: permette di arrivare fino a una velocità di 105 chilometri orari per 30 secondi, cosa che può essere ripetuta dopo due minuti.

Appuntamento al 2023

Il mezzo è scattante con i suoi 2,9 secondi dichiarati per andare da 0 a 50. Per sostenere in sicurezza queste ottime prestazioni le sospensioni sono state adeguate: la forcella, con finitura dorata per migliorare lo scorrimento degli steli, è stata sviluppata dallo specialista italiano Andreani, l’ammortizzatore posteriore può essere regolato in ogni funzione e per la frenata c’è un impianto per alte prestazioni che si avvale di un disco “a margherita” per ruota. Caratterizzato da una buona ergonomia, la seduta del Mó 125 Performance consente un agevole appoggio dei piedi durante le fermate ai semafori e la pedana piatta offre sufficiente spazio per chi guida. Il pacco batterie agli ioni di litio da 5,6 chilowattora è sistemato in basso al centro dello scooter, è rimovibile (in stile trolley) e fornisce un’autonomia massima di 137 chilometri. Si ricarica in 6 ore con una normale presa, e garantisce secondo il costruttore un’efficienza del 97% anche dopo 500 cicli di ricarica. Il Seat Mó 125 Performance ha anche la retromarcia e sarà in vendita con prezzo da definire nei primi mesi del 2023.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Il costruttore spagnolo inaugura un nuovo brand dedicato ai veicoli per piccoli spostamenti urbani e presenta un monopattino e uno scooter a zero emissioni