Ultimo aggiornamento  02 febbraio 2023 08:49

Renault-Nissan, si discute ancora.

Redazione ·

“I colloqui tra Renault e Nissan sul futuro dell’Alliance continuano” e si stanno svolgendo “nella atmosfera più calorosa che abbia mai vissuto in questi ventidue anni”. A gettare acqua sul fuoco di presunte crisi tra i due principali attori dell’intesa franco-giapponese è il presidente di Renault, Jean-Dominique Senard che ha confermato come i discorsi tra le due realtà industriali siano più aperti che mai. Inizialmente le aziende avevano fissato a oggi 15 novembre il termine ultimo per trovare un accordo. Tuttavia, le discussioni si sono protratte più a lungo del previsto a causa delle preoccupazioni di Nissan su come proteggere i suoi diritti di proprietà intellettuale, mentre Renault stringe nuovi legami con la cinese Geely.

La settimana scorsa Renault ha presentato un'ampia revisione delle sue attività, dichiarando che avrebbe costituito una joint venture con Geely per i motori a benzina e la tecnologia ibrida e che avrebbe scorporato la sua unità di veicoli elettrici l'anno prossimo. L'azienda vuole che Nissan investa nella nuova unità che produrrà auto a batteria.

Equilibrio azionario

Le società stanno anche rinegoziando proprio i loro legami azionari, che attualmente vedono Renault detenere il controllo del 43% di Nissan e la società giapponese possedere solo una quota del 15% - senza diritto di voto - di Renault.

Senard - pur mostrando fiducia - non ha voluto sbilanciarsi su quando si potrà chiudere il cerchio e trovare un’intesa che rimetta definitivamente in carreggiata l’accordo tra i due colossi automobilistici, dopo anni di controversie, la più importante delle quali ha riguardato le accuse a Carlos Ghosn. L’ex boss dell’Alliance è ancora in “esilio” in Libano dopo essere fuggito rocambolescamente dal Giappone dove era trattenuto in attesa di processo per presunte irregolarità.

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Nella sua prossima generazione la famigliare francese si trasformerà in un modello 100% elettrico. Il look si ispirerà all'omonima concept disegnata da Gilles Vidal

· di Angelo Berchicci

Il gruppo concentrerà il business dell'elettrico in "Ampere", presto quotata autonomamente in Borsa. Per il termico arriva "Horse", in partnership con Geely

· di Redazione

Nonostante la crisi, i tedeschi pensano a quotare la società che si occupa delle batterie, i francesi l’8 novembre cominciano a separare il business elettrico. Effetto Ipo Porsche