Ultimo aggiornamento  03 febbraio 2023 08:11

Yamaha, la Ténéré 700 si rinnova.

Antonio Vitillo ·

La stagione delle novità motociclistiche è ormai iniziata, anche i modelli già in gamma ricevono degli aggiornamenti. Come la Yamaha Ténéré 700, che anche nella sua versione Rally Edition, è equipaggiata con la nuova strumentazione Tft da 5 pollici.

Più tecnologica

In stile “World Raid”, il cruscotto offre la possibilità di scegliere fra due temi, che si adattano meglio alle diverse situazioni di guida: in quello “Explorer”, concentrando l’attenzione sull’indicazione del numero dei giri al minuto, il pilota è in grado di controllare velocemente la coppia motrice, cosa utile nella guida fuoristrada. Ha un layout più tradizionale il tema “Street”, i quadranti circolari si presentano in stile analogico; entrambi sono di facile lettura.

Le nuove Ténéré 700 sono dotate di una “Communication Control Unit”, è attraverso essa che si può connettere la moto allo smartphone; l’applicazione Myride, oltre ai parametri principali della moto, consente il tracciamento del percorso e la registrazione della distanza, oltre i monitoraggi dell'accelerazione, della velocità massima, dei dislivelli e altro ancora.

Pronta all'avventura 

La leva del freno anteriore è stata modificata per resistere ai danni in caso di caduta; già equipaggiamento di serie sul recente modello World Raid, l’Abs funziona in tre modalità diverse, che il pilota può attivare a piacimento: quella che lo fa agire su entrambe le ruote, quella che lo disattiva solo sulla posteriore, l’ultima che lo esclude totalmente è modalità preferita da chi ne fa utilizzo fuoristrada.

C’è una nuova presa di carica Usb e le frecce sono a Led. La Ténéré 700 base, che sarà disponibile anche in versione da 35 chilowatt, proporrà nuove grafiche e colori; la commercializzazione è prevista per febbraio, mentre per la Rally Edition, che manterrà la sua livrea bianca, bisognerà aspettare il mese di marzo. I prezzi non sono ancora noti. 

Tag

Yamaha  · Yamaha Ténéré  · 

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

Il costruttore giapponese - che ha già tra i suoi clienti le forze dell'ordine - fornirà all'Arma un allestimento speciale della due ruote messo a punto da Intav