Ultimo aggiornamento  02 febbraio 2023 12:27

Toyota, produzione ancora al ribasso.

Linda Capecci ·

L'insufficienza dei semiconduttori ha spinto Toyota a rivedere al ribasso la produzione di mezzo milione di veicoli su scala globale per l'anno fiscale in corso.

Pro e contro

Allo stesso tempo, però, la svalutazione dello yen di oltre il 20% sul dollaro da inizio anno permettere alla Casa giapponese di accrescere il fatturato a 36mila miliardi di yen rispetto ai 34.500 previsti e di rispettare le stime sui profitti, che sono state ridotte da 9,7 milioni a 9,2 milioni.

La situazione

Negli ultimi due trimestri Toyota ha registrato un utile in calo del 23% a 1.200 miliardi di yen (7,9 miliardi di euro), dovuto principalmente al rialzo dei prezzi delle materie prime, soprattutto nel mercato nordamericano, mentre sul versante europeo ha influito pesantemente l'uscita dal mercato russo del settembre scorso La Casa giapponese ha lasciato invariate le stime sull'utile per l'anno fiscale che si chiuderà a marzo.

Un periodo incerto

Kenta Kon, direttore finanziario di Toyota, si è espresso sulle attuali incertezze dell'industria automotive e le problematiche relative ai mercati, i costi eccessivi delle risorse energetiche e l'instabilità dei tassi di cambio.

"È estremamente difficile intuire in che direzione andrà il mercato dell'auto da qui a sei mesi - ha concluso Kon - e al tempo stesso fare previsioni sui risultati del nostro gruppo". 

Tag

Gruppo Toyota  · mercato 2022  · semiconduttori  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Il presidente del marchio giapponese ripete di far parte della “maggioranza silenziosa” dei costruttori che si interroga sulla transizione al 100% a batteria