Ultimo aggiornamento  01 febbraio 2023 00:04

Kia XCeed plug-in, ibrido crossover.

Angelo Berchicci ·

Con un design studiato appositamente per convincere in Europa, la Kia XCeed rappresenta l'essenza stessa del termine crossover. Si tratta infatti di una berlina a 2 volumi di segmento C (è lunga 4,39 metri), con un andamento del tetto più filante rispetto alla classiche compatte, che la fa assomigliare a una fastback.

Contemporaneamente asseconda la moda delle vetture a ruote alte con un formato "all terrain", che porta in dote una maggiore luce da terra e protezioni nella parte bassa della carrozzeria, più utili nei parcheggi cittadini che non in fuoristrada. Anche perché la sostanza rimane quella della Ceed, cioè di una berlina a trazione anteriore, degna avversaria di Volkswagen Golf, Opel Astra, Ford Focus e Peugeot 308, soprattutto nella versione ibrida plug-in della nostra prova, che permette una guida rilassata e conumi ridotti.

Comoda e spaziosa

Il recente restyling ha introdotto delle migliorie estetiche che hanno reso la Xceed più sportiveggiante esternamente, e al contempo più moderna grazie al cockpit digitale da 12,3 pollici ad alta definizione. La compatta rialzata rimane un'auto spaziosa e studiata per ospitare 5 persone senza costringere a sacrifici. Lo spazio per ginocchia e testa dei passeggeri posteriori è buono, e chi viaggia al centro può beneficiare di un tunnel poco pronunciato. Il set-up delle sospensioni è tendenzialmente morbido e confortevole, così come quello del volante. Buona anche l'insonorizzazione. 

Il powertrain plug-in è composto da un benzina quattro cilindri 1.6 GDi aspirato a ciclo Atkinson, abbinato a un'unità elettrica inserita all'interno della trasmissione. La potenza di sistema è di 140 cavalli e la coppia di 265 Newtonmetri. Con questi numeri la vettura non è un fulmine di guerra (0-100 in 11 secondi), ma le prestazioni risultano adeguate al tipo di auto e di utilizzo previsto, anche perchè la coppia immediata del propulsore elettrico permette di avere una prontezza di risposta.

Insomma, a differenza di altre plug-in hybrid, la XCeed è una vettura che non ha pretese di sportività, ma dà il meglio di sè nella guida rilassata, grazie ai cambi di marcia fluidi della trasmissione a doppia frizione a 6 rapporti e ai passaggi praticamente inavvertibili fra marcia 100% elettrica e ibrida.  

Punta sui consumi ridotti

Dove la XCeed può dire la sua è sul fronte dei consumi, che beneficiano di un propulsore termico molto efficiente, ma soprattutto della possibilità di percorrere fino a 60 chilometri a zero emissioni in ambito urbano, grazie alla batteria da 8,9 kilowattora di capacità. La versione plug-in paga qualcosa in termini di spazio per i bagagli, che scende a 291 litri rispetto ai 426 delle motorizzazioni non alla spina, a causa del fondo più alto (ma il vano di carico rimane di forma regolare).

La Kia XCeed plug-in hybrid parte da 39.550 euro nell'allestimento Style, piuttosto completo. Il prezzo tuttavia può scendere fino a 33.550 euro se si ottiene il massimo sconto (di 6mila euro previa rottamazione per i redditi inferiori a 30mila euro) concesso dall'Ecobonus, una cifra che porta la XCeed plug-in sullo stesso prezzo della controparte diesel, a parità di allestimento ed equipaggiamento.  

Tag

Kia  · Kia XCeed  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

I due costruttori siglano un accordo con sei istituti coreani per sviluppare tecnologie innovative destinate all’esplorazione della superficie del nostro satellite