Ultimo aggiornamento  27 novembre 2022 03:12

Auto e Moto d'Epoca, si parte.

Redazione ·

È tutto pronto per la 39esima edizione di Auto e Moto d'Epoca, l'appuntamento con i gioielli a quattro e due ruote del passato, in programma alla Fiera di Padova dal 20 al 23 ottobre. Sarà l'ultima edizione organizzata nella città veneta prima di passare il testimone a Bologna nel 2023. Attesi migliaia di visitatori da oltre 46 nazioni.

Spazio ACI

Protagonisti di sfide leggendarie, come la Fiat 124 Sport Spider e la Renault Alpine A110, si potranno ammirare presso lo spazio dell'Automobile Club d’Italia e ACI Storico e presso il padiglione 3 nell'area ACI, la Fondazione Gino Macaluso per l’Auto Storica partecipa a questo grande evento, presentando “The Golden Age Of Rally. Le grandi sfide” si darà un primo assaggio della mostra, esibendo due tra le vetture più rappresentative della sua collezione, citata fra le più importanti al mondo: la Lancia Stratos con livrea Alitalia e la BMC Mini Cooper S. Oltre a essere esposti autentici gioielli a quattro ruote, si svolgerà un fitto programma di convegni.

Ancora una volta anche le moto saranno protagoniste grazie ad ACI Global Servizi, che curerà il trasporto di un magnifico esemplare: la Moto Galloni - AGI 250. Le leggendarie motociclette di Borgomanero rappresentano una importante tappa della storia del motociclismo italiano. Vennero prodotte nel secondo decennio del secolo scorso e vinsero numerosi titoli, gare nazionali e record di velocità.

A impreziosire l’offerta del Club ACI Storico saranno le dirette previste anche quest’anno grazie ad ACI Sport TV e ACI Radio, presenti presso lo stand durante l’intero svolgimento della manifestazione.

Ferrari in mostra

Grazie alla collaborazione con il Museo Enzo Ferrari di Modena, arriva la Ferrari 125 S, la prima vettura con il marchio del Cavallino, a inaugurare la “Mostra Ferrari Classiche - I gioielli del Museo Enzo Ferrari di Modena ad Auto e Moto d'Epoca 2022”. L'esordio della 125 S sul circuito di Piacenza fu, nelle parole di Enzo Ferrari, un "insuccesso promettente", a causa di un guasto che costrinse Franco Cortese al ritiro. Ma nelle settimane successive la vettura vinse ben sei gare su tredici. Tra gli altri modelli, la F40 che coronò l’aspirazione espressa da Enzo Ferrari di una vettura sensazionale per celebrare i quarant’anni di attività della Casa.

Anteprima mondiale per un altro grande marchio della sportività. Il dipartimento Heritage di Stellantis, infatti, svela ad Auto e Moto d’Epoca la Abarth Classiche 1000 SP, vettura prodotta in una limitatissima serie di 5 esemplari ed erede contemporanea della Fiat Abarth 1000SP di Mario Colucci. Leggerezza, aerodinamicità ed ergonomia sono i tre principi cardine del design di questa sportiva trasmessi dagli anni 60 a oggi.

Primissima volta per una divertente curiosità a quattro ruote, Brutus, arrivata dal museo della tecnica di Sinsheim, in Germania. Un motore aeronautico da 47mila centimetricubici montato su un telaio di un camion del 1907 e capace di erogare 750 cavalli di potenza con trasmissione a catena: è il progetto Brutus, non un’auto d’epoca, ma una curiosità per gli appassionati di motori, capace di arrivare a 200 chilometri orari.

Parecchie novità anche nel settore mercato: tra queste la M1. Debutta ad Auto e Moto d’Epoca la prima sportiva a motore centrale prodotta da Bmw con stile italiano di Giugiaro che quest’anno compie 50 anni. Nel 2022 fanno capolino anche camion d'epoca, realtà virtuale in 3D, motori d'aerei e la Vespa a 4 ruote. Un'altra novità dell'edizione 2022 sarà la presenza di camion e mezzi da lavoro d'epoca e di un approfondimento sull'aeronautica storica. Nel dopoguerra, la Casa milanese aveva prodotto esclusivamente camion. Uno dei primati della Casa che pochi conoscono è quello di avere introdotto il motore diesel sui camion italiani. Durante il Salone sarà possibile salire in cabina dell’Isotta Fraschini e vivere un’esperienza di guida in Realtà Virtuale ambientata nel Piemonte degli anni ‘50.

Gli anniversari

Grandissima scelta il padiglione dedicato ai pezzi di ricambio originali d'epoca, sia quelli usati che quelli ancora nuovi, avvolti nelle confezioni con le quali furono distribuite alle officine e ai meccanici decine di anni fa. Sullo stand del Vespa Club Italia verranno ricordati anche i 65 anni dalla nascita della Vespa 400. La simpatica vetturetta nata nel 1957 e prodotta dalla consociata Piaggio, la ditta Acma (Ateliers de Construction de Motocycles et d’Automobiles) di Fourchambauld che la produsse fino al 1961 con circa 30mila esemplari costruiti.

Infine, a Padova Mercedes-Benz Italia, insieme al Mercedes-Benz Registro Italia, festeggia i 70 anni della Mercedes SL. Il 12 marzo del 1952, sull’autostrada A 81, nei pressi di Stoccarda, viene infatti presentata per la prima volta la 300 SL, un modello destinato al successo nelle competizioni che, a partire dal 1954, fu trasformata in una supersportiva di serie. Oltre a Mercedes saranno presenti Alpine, Bentley, McLaren, Morgan e tanti altri marchi.

Biglietti e orari

Il prezzo del biglietto d'ingresso parte da 50 euro per la giornata di anteprima di giovedì 20 ottobre, con il seguente orario: 9-18. Venerdì, sabato e domenica, invece, si potrà rimanere un'ora in più, fino alle 19. Si potranno acquistare i ticket sia per il singolo giorno di visita che in abbonamento. Venerdì il biglietto unico costerà 30 euro, invece per le giornate di sabato e domenica il prezzo sarà di 25 euro. Previste riduzioni per i ragazzi dai 12 ai 17 anni e per le persone con invalidità fino all’80%, che pagheranno 20 euro. Ingresso gratuito invece per gli under 12 e per gli invalidi oltre l’80% con accompagnatore.

Tag

Auto e moto d'epoca  · Auto storiche  · Padova  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

L'Automobile Club propone di consentire la circolazione delle vetture over 40 anche nelle aree a traffico limitato. Appoggio dal vicepresidente dell'associazione dei comuni Pella