Ultimo aggiornamento  04 febbraio 2023 19:00

Mercato usato, settembre in rosso (-14%).

Redazione ·

Calo a doppia cifra a settembre per il mercato dei veicoli di seconda mano, secondo i dati riportati nell’ultimo bollettino mensile “Auto-Trend”, l’analisi statistica realizzata dall’Automobile Club d’Italia sui dati del PRA. I passaggi di proprietà di autovetture al netto delle minivolture (trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale) hanno registrato un decremento del 14% rispetto al mese di settembre 2021. Risultato quasi analogo anche per i motocicli, che hanno messo a bilancio una variazione mensile negativa del 12,3%.

Il mercato dell’usato continua comunque a performare nettamente meglio rispetto a quello del nuovo: per ogni 100 autovetture nuove, infatti, nel mese di settembre ne sono state vendute 233 di seconda mano (205 nei primi  nove mesi dell’anno).

Ancora diesel e benzina sugli scudi

Per quanto riguarda le alimentazioni, nella compravendita di autovetture usate continuano a prevalere anche a settembre le tradizionali motorizzazioni diesel e a benzina, mentre la quota dell’ibrido a benzina si attesta al 3,1%. Nei minipassaggi primeggiano invece incontrastate le autovetture diesel (52,1% di quota a settembre 2022, seppure in calo in confronto a un anno prima, quando era il 55,3%), con un’incidenza tuttavia delle auto ibride a benzina in crescita mensile del 4,7%.

Le molte incertezze che gravano sul futuro dell’auto si ripercuotono dunque pesantemente anche sul mercato dell’usato, che nei primi tre trimestri del 2022 rispetto allo stesso periodo del 2021 evidenzia complessivamente per i trasferimenti netti di proprietà flessioni dell’11,6% per le autovetture, del 6,8% per i motocicli e del 9,7% per tutti i veicoli.

Radiazioni giù

Ancora una forte battuta d’arresto nel mese di settembre per le radiazioni, che nel settore delle quattro ruote hanno archiviato un decremento del 31,2% rispetto all’analogo mese del 2021 (numero più basso per settembre se si esclude il 1996, precedente all’emanazione di incentivi alla rottamazione). Il tasso unitario di sostituzione risulta pari a 0,86 nel mese di settembre (ogni 100 auto nuove ne sono state radiate 86) e a 0,82 nei primi nove mesi del 2022. Contrazione mensile anche per le radiazioni di motocicli che hanno chiuso il mese di settembre in calo del 5,5%.

Complessivamente nel periodo gennaio-settembre 2022 rispetto agli stessi mesi 2021 le radiazioni hanno archiviato decrementi del 30,4% per le autovetture, del 3,2% per i motocicli e del 27,9% per tutti i veicoli.

Tag

ACI  · Auto Trend  · Mercato usato  · radiazioni  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

In Italia passaggi di proprietà in crescita rispetto al 2020, ma non sul 2019 (-2,3%). Quest'anno, per ogni 100 auto nuove vendute 200 di seconda mano