Ultimo aggiornamento  02 dicembre 2022 05:14

Maker Faire, appuntamento con l'innovazione.

Carlo Cimini ·

Innovazioni, idee geniali e progetti per il futuro. Tutto questo è “Maker Faire Rome - The European Edition”, l’evento capitolino in programma dal 7 al 9 ottobre, promosso e organizzato dalla Camera di Commercio di Roma, che taglia il traguardo delle dieci edizioni negli spazi del Gazometro Ostiense, un vero e proprio “distretto dell’innovazione”.

300 stand

In ogni giornata del #MFR2022 si svilupperanno temi intorno ai quali è stato costruito un programma di conferenze, workshop e tavole rotonde, come ad esempio salute, elettronica e cultura. Sarà dato spazio anche ad approfondimenti di importanza sociale come l’educazione, l’inclusione e la sostenibilità. In totale saranno circa 300 gli spazi espositivi (stand e aree allestite) con idee, prototipi e progetti innovativi pronti a essere svelati.

I contenuti proposti saranno moltissimi e riguarderanno diverse aree: dall’agritech al foodtech, dal digital manufacturing alla robotica, dall’intelligenza artificiale alla mobilità, dall’economia circolare alla salute, dall’IoT al recycling fino alla scoperta del metaverso e della realtà aumentata. Questo anche grazie alle collaborazioni con l’Istituto di Robotica e Macchine Intelligenti (I-RIM) e il Laboratorio nazionale di Intelligenza Artificiale del Cini (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica). E sono decine, anche quest’anno, le realizzazioni e i prototipi che verranno presentati al pubblico proposti da singoli maker, atenei, spin off universitari e Istituti di Ricerca. Per partecipare è necessario acquistare i biglietti direttamente dal sito www.makerfairerome.eu. L’ingresso della fiera è in via del Commercio 9-11, dalle ore 10 alle ore 19 (l'ingresso è consentito fino alle ore 18).

"Passione e innovazione"

“Maker Faire Rome – spiega Lorenzo Tagliavanti, presidente della Camera di Commercio di Roma – è ormai un appuntamento consolidato e importante non solo per la città di Roma, ma per il Paese e per tutta Europa. È una grande piattaforma e un grande momento di networking che coinvolge il mondo accademico, della scuola, della ricerca e dell’industria, delle start up e degli innovatori tutti. Tutto questo si fa a Roma anche grazie al ruolo di facilitatore che svolge la Camera di Commercio e all’impegno di tutti i partner che hanno condiviso con noi passione, lavoro e finalità della manifestazione. Sono davvero orgoglioso – conclude Tagliavanti – di poter festeggiare, quest’anno, la decima edizione, in un costante crescendo di progetti e pubblico coinvolto. Siamo una manifestazione che si è evoluta e rafforzata nel tempo che facilita e racconta l’innovazione tecnologica connettendo le persone e le idee. Una piattaforma in grado di coinvolgere gli appassionati di innovazione in percorsi di co-progettazione, apprendimento, formazione e matchmaking”.

Tag

Innovazione  · Maker Faire  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

L’evento capitolino andato in scena dal 7 al 9 ottobre ha puntato i riflettori su tantissime tematiche come la sostenibilità, con anche la mobilità al centro

· di Carlo Cimini

Oltre 100.000 persone hanno visitato la quinta edizione dell'evento romano dedicato all'innovazione. Presenti anche il ministro Calenda e il sindaco Raggi