Ultimo aggiornamento  03 dicembre 2022 06:43

Ikea, consegne solo elettriche dal 2025.

Redazione ·

Le consegne a domicilio di Ikea saranno effettuate globalmente esclusivamente con veicoli elettrici entro il 2025. Un obiettivo ambizioso che sposa però perfettamente la politica del marchio di arredamento numero uno al mondo di ridurre drasticamente le emissioni di gas serra nei prossimi otto anni. A confermarlo in una intervista il ceo del colosso svedese Jesper Brodin.

Il processo è già iniziato. Brodin ha sottolineato come, in alcune città, il servizio sia già completamente a zero emissioni, mentre molte realtà stanno lavorando per costruire le infrastrutture necessarie. 

Grande sfida

Il manager non si nasconde che certe aree potrebbero rappresentare una sfida più grande di altre: "In alcune regioni - ha sostenuto - forse ci saranno maggiori ostacoli e dovremo insistere un po' di più su questo aspetto, ma in linea di massima già entro il 2025 i clienti dovrebbero essere in grado di ottenere consegne a domicilio al 100% elettriche

L'impegno  fa parte del piano dell'azienda di essere positiva per il clima - ridurre più gas serra di quanti ne emetta l'intera catena del valore - entro il 2030. La società proprietaria del marchio Inter Ikea ha dichiarato a gennaio di essere sulla buona strada per centrare questo obiettivo, dato che le sue emissioni annuali di carbonio sono diminuite del 6% rispetto ai livelli pre-pandemia, nonostante le vendite record.

 Lavoro complesso

Ingka Group, proprietario della maggior parte dei negozi Ikea nel mondo, produce già più energia rinnovabile di quanta ne consumi, avendo investito circa 3 miliardi di euro in progetti eolici e solari a partire dal 2009.

L'azienda prevede di raggiungere 6,5 miliardi di euro di investimenti entro il 2030, come parte degli sforzi per aumentare l'uso di energia rinnovabile in tutta la sua catena di fornitura. A oggi possiede 575 turbine eoliche, 20 parchi solari e 935mila pannelli solari sui tetti dei negozi e dei magazzini di sua proprietà.

Brodin ha affermato che le aziende, in particolare in Europa, hanno dovuto diventare più agili con l'aggravarsi della crisi energetica e che questo potrebbe accelerare la transizione della società verso un'energia più pulita, ma ha previsto che i prossimi due anni saranno "impegnativi" per le famiglie. A questo proposito, Ikea ha in programma di lanciare una campagna di sensibilizzazione su come i cittadini possano ridurre i consumi elettrici - dall'illuminazione a LED alle pompe di calore solari - e di vendere prodotti a basso costo per il risparmio energetico.

Tag

Ikea  · Jesper Brodin  · zero emissioni  · 

Ti potrebbe interessare

· di Linda Capecci

Il servizio, che verrà avviato in autunno, è frutto della partnership decennale con Nuro, startup specializzata in veicoli a guida autonoma. Si parte da Houston e Mountain View

· di Linda Capecci

La Casa di Dearborn ha avviato in Italia un programma di test insieme alla società di logistica, per studiare tutti i vantaggi della transizione a zero emissioni