Ultimo aggiornamento  02 dicembre 2022 04:33

Bmw Xm, il suv del compleanno.

Edoardo Nastri ·

Bmw M, la divisione sportiva del costruttore premium tedesco, festeggia i suoi primi 50 anni con la Xm, primo modello (dopo la M1 disegnata da Giorgetto Giugiaro nel 1978) nato esclusivamente per Bmw M e suv ad alte prestazioni con powertrain ibrido plug-in. Secondo quanto dichiarato, la produzione della Xm avverrà nello stabilimento di Spartanburg (Usa) dove già si costruiscono tutte, o quasi, le “X” di Bmw, mentre le prime consegne inizieranno durante la primavera del prossimo anno.

La Xm è stata anticipata da una concept omonima presentata a novembre 2021 alla fiera Art Basel di Miami e aveva fatto discutere per il suo look piuttosto marcato, definito da linee nette, spigoli e una grande calandra frontale, sulla scia di quanto visto su Serie 7, X7 e iX. La versione di serie ha mantenuto di fatto le stesse proporzioni della concept, adottando soluzioni bicromatiche per calandra, cerchi e linea di cintura, che evidenziano le sue dimensioni importanti: 5,11 metri di lunghezza, 2 di larghezza, 1,75 di altezza e 3,10 di passo.

Un'ibrida con il V8 

La Xm inaugura il powertrain ibrido plug-in di Bmw M che vede la presenza all’anteriore di un potente motore a benzina V8 4.4 di cilindrata da 489 cavalli e di uno elettrico da 197 cavalli. La potenza complessiva del sistema ibrido plug-in arriva a 653 cavalli con una coppia massima di ben 800 newtonmetri. Il motore elettrico è alimentato da un pacco batterie da 25,7 chilowattora che completamente carico (la potenza di ricarica in corrente alternata è di 7,4 kW) garantisce un’autonomia in elettrico di circa 82 chilometri.

Una potenza tutta gestita dalla trazione integrale e che si traduce in prestazioni da brivido nonostante la massa importante della Xm pari a oltre 2,5 tonnellate. Il super suv tedesco scatta da 0 a 100 in 4,3 secondi accompagnata dal suono coinvolgente dell’otto cilindri amplificato dall’impianto di scarico sportivo con valvole a controllo elettronico e doppi terminali esagonali disposti uno sopra l'altro. Nessun problema di suono anche quando si viaggia in modalità 100% elettrica: il compositore tedesco Hans Zimmer ha creato un tema sonoro che accompagnerà guidatore e passeggeri durante la guida a zero emissioni. 

Non finisce qui. Per chi non si accontenta della potenza della Xm “tradizionale” nell’autunno del 2023 arriverà l’allestimento Label Red che incoronerà la Xm come Bmw M più potente mai realizzata. Sotto al cofano della Label Red ci saranno sempre gli stessi motori, ma quello a benzina sarà portato a 585 cavalli per raggiungere una potenza complessiva di sistema di 748 cavalli.

Cina, Usa e Medio Oriente i mercati di riferimento

La Xm eredita le migliori tecnologie delle ammiraglie Bmw in tema di sistemi di assistenza alla guida e infotelematici. L’esuberanza del design degli esterni si ritrova negli interni dove l’impostazione di massima è legata agli ultimi modelli di fascia alta del costruttore tedesco con due display da 12,3 e 14,9 pollici che dominano la plancia e sono dedicati a strumentazione e infotainment con sistema operativo Bmw 8. I designer qui hanno giocato con colori e materiali producendo abbinamenti cromatici unici per questo modello tra pelle, Alcantara e fibra di carbonio per gli inserti.

I mercati di riferimento della Bmw M Xm saranno secondo quanto dichiarato Cina, Stati Uniti e Medio Oriente, ma il suo arrivo è previsto anche in Europa con prezzi di partenza che potrebbero aggirarsi attorno ai 180 mila euro. 

Tag

Bmw M  · Bmw XM  · Hypersuv  · Suv sportivi  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

Abbiamo provato in California il restyling del modello arrivato sulle strade nel 2018. Tanti i cambiamenti, dal design più dinamico ai motori mild hybrid 48V

· di Angelo Berchicci

Il modello d'accesso alla gamma di coupé M riceve un 6 cilindri in linea 3.0 da 460 cavalli. Va da 0 a 100 in 4,3 secondi ed è disponibile anche con il cambio manuale

· di Valerio Antonini

Il graphic designer X-Tomi ha immaginato il nuovo hypersuv ibrido di Monaco in una variante con cassone, pensata per il mercato americano

· di Paolo Odinzov

La prima vettura plug-in della divisione ad alte prestazioni del marchio tedesco ha 750 cavalli. Sarà prodotta a partire dal prossimo anno