Ultimo aggiornamento  08 dicembre 2022 00:04

Bentley Bentayga Ewb, suv da business class.

Edoardo Nastri ·

VANCOUVER – Un po’ ammiraglia, un po’ super suv. La Bentley Bentayga aggiunge una versione alla sua gamma per permettere ai fortunati clienti di scegliere se guidare oppure essere guidati nel comfort più totale. La Bentayga Ewb (acronimo per passo lungo, Extended Wheelbase) è l’ultima novità con cui Bentley amplia la sua gamma guardando, in particolare, ai mercati di Stati Uniti e Cina.

La Bentayga Ewb acquista 18 centimetri di lunghezza tutti concentrati nella parte posteriore e alcune specifiche tecniche inedite per il modello per migliorarne la dinamica di guida, mascherando il più possibile le proporzioni mastodontiche. I metri di lunghezza sono ora infatti 5,3 con ben 3,17 metri di passo che si traducono in uno spazio per le gambe per chi siede dietro pari a oltre 1 metro.

“Siamo riusciti ad allungare la Bentayga mantenendo le proporzioni del modello”, ci racconta Darren Day, capo del design degli interni Bentley. “Tutto è concentrato nella parte posteriore che ora ha delle portiere molto lunghe. Per camuffarle abbiamo allungato anche la classica nervatura della Bentayga che punta verso il basso, così da ottenere le stesse proporzioni rispetto alla versione tradizionale”, spiega Day, nel team di design Bentley da 28 anni.

Tre versioni per gli interni 

Lunghezza a parte, le peculiarità stilistiche degli esterni per la Ewb includono una nuova griglia a listelli paralleli, cerchi in lega da 22 pollici cromati, il riposizionamento del tetto panoramico ed apribile e, secondo quanto dichiarato, ben 2.500 nuovi componenti realizzati esclusivamente per la Bentayga a passo lungo. “Il cuore della Ewb è negli interni. Qui abbiamo realizzato un abitacolo che concentrasse il meglio della nostra esperienza ultra centenaria di costruttori di ammiraglie di lusso unita al grande spazio a disposizione derivato dall’architettura suv”, continua Day.

L'abitacolo della Bentayga Ewb è disponibile in tre configurazioni: 5 posti, 4+1 (dove il bracciolo centrale posteriore diventa una comoda consolle) e 4 posti con gli Airline Seats, la più esclusiva (un optional da 10mila euro). “Qui i due sedili posteriori si trasformano in poltrone di prima classe, reclinabili, riscaldabili, dotate di massaggio e rinfrescabili a seconda delle esigenze del passeggero. Selezionando la modalità Relax la parte bassa dello schienale del sedile anteriore si trasforma in un poggiapiedi per il massimo comfort”. Gli Airline Seats godono inoltre di 22 differenti tipi di regolazioni posturali e di un settaggio automatico della temperatura grazie a sensori che misurano quella corporea.

A prescindere dalla configurazione scelta la porzione posteriore dell’abitacolo è stata ridisegnata per massimizzare lo sfruttamento dello spazio, aggiungendo nuove dotazioni per aumentarne il lusso. Così il retro della consolle centrale ospita un tablet da cui si possono gestire le regolazioni dei sedili, della climatizzazione e delle tendine parasole, mentre sotto le bocchette d’areazione troviamo due pulsanti per la chiusura automatica delle portiere. “Il nostro programma di personalizzazione in termini di colori e materiali è pressoché infinito”, continua Darren Day, “i clienti possono davvero sbizzarrirsi con colori e legni di ogni tipologia possibile, in pieno spirito Bentley”.

Una stradista nata  

Se il viaggio in prima classe nei sedili posteriori supera addirittura l’esperienza di un’ammiraglia grazie alla maggiore altezza da terra e alle enormi superfici vetrate, non è da poco neanche quella di guida sebbene si parli di un suv da oltre 2,5 tonnellate di peso. Per minimizzare gli effetti sgradevoli nella dinamica che possono derivare da masse e volumi di questa entità la Bentayga Ewb è stata equipaggiata con il Bentley Dynamic Ride (che mitiga il rollio grazie all’intervento di motorini elettrici) e con l’asse posteriore sterzante. Quest’ultimo, in particolare le consente di avere un raggio di sterzata di 11,8 metri, inferiore a quello di una Bentayga tradizionale.

Alla guida sulle enormi strade canadesi tra Vancouver e le località montane intorno a Whistler la super Bentayga rivela le sue doti da stradista pura. Il 4.0 V8 biturbo benzina spinge poderoso ma gentile senza tuttavia risparmiare i suoi 542 cavalli per 770 newtonmetri di coppia gestiti in souplesse dal cambio a 8 rapporti. La Bentayga Ewb non si può definire agile, ma l’asse posteriore sterzante agevola moltissimo le manovre sia in città sia quelle veloci nei tornanti. Si viaggia isolati dall’esterno in completo silenzio, mentre l’effetto tappeto volante delle sospensioni fa scomparire anche le asperità più profonde.

Difetti? Difficile trovarne, tuttavia manca al momento una versione ibrida e alcuni componenti (come i comandi di frecce e tergicristalli) sono derivati direttamente da altri modelli del gruppo Volkswagen, senza un’adeguata reinterpretazione stilistica in chiave lusso. La Bentley Bentayga Ewb dovrà vedersela con Rolls-Royce Cullinan e Range Rover a passo lungo ed è ordinabile con prezzi a partire da 225mila euro. Consegne previste entro il primo semestre 2023. 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

La Casa di Crewe ha svelato la variante "Extended Wheelbase" del suo luxury suv. Per coccolare gli occupanti posteriori grazie a tanto spazio e tecnologia al top