Ultimo aggiornamento  02 dicembre 2022 03:12

Citroën presenta il nuovo logo.

Redazione ·

Citroën - la Casa francese appartenente al gruppo Stellantis - svela il nuovo logo che segna l’inizio di un percorso innovativo del marchio transalpino che vanta oltre 100 anni di storia. Il costruttore francese con questa scelta intende illustrare la sua accelerazione verso una mobilità elettrica.

Il nuovo logo reinterpreta quello originale adottato per la prima volta dal fondatore André Citroën, ispirato al successo della sua prima azienda metalmeccanica che produceva ingranaggi a forma di "chevron". Il riferimento familiare e tecnico ai "deux chevrons" è rimasto da allora al centro dell'identità di Citroën. Il nuovo emblema sarà presentato alla fine di settembre su una concept car e sarà anche declinato progressivamente sulle future vetture di serie a partire dalla metà del 2023.

"Direzione futuro"

Vincent Cobée, ceo di Citroën, ha detto: “È giunto il momento di adottare un nuovo look più moderno e contemporaneo. La nostra nuova identità rappresenta il progresso: trasportando i nostri clienti sia fisicamente, in veicoli all’avanguardia, sia emotivamente, assicurando che la loro intera esperienza sia più accessibile, confortevole e piacevole. La nostra tradizione di ispirare i consumatori con veicoli audaci ci spinge ad adottare un approccio diverso e più inclusivo verso la mobilità del futuro delle famiglie".

Alexandre Revert, responsabile del design di Citroën, ha aggiunto: “In un momento in cui intendiamo chiarire i nostri obiettivi futuri, è stato logico per noi richiamare graficamente il primo logo di André Citroën, che rappresentava l'autentica promessa di una mobilità accessibile e innovativa per tutti. Il passaggio progressivo a una firma istituzionale più evidente e visibile è un'evoluzione significativa, benché sottile, in cui la precisione degli ‘chevron’ tecnici e funzionali crea un contrasto con il calore e la dolcezza quasi umana dell'ovale che li circonda”.

Tag

Citroën  · Francia  · Stellantis  · 

Ti potrebbe interessare

· di Elisa Malomo

La berlina disegnata da Flaminio Bertoni venne svelata il 24 aprile 1961. Futuristica nelle forme e classica nel motore, derivato dalla 2CV, superò il milione di esemplari prodotti