Ultimo aggiornamento  03 ottobre 2022 03:59

Luce Verde

Gran Premio Nuvolari 2022, ci siamo.

Redazione ·

Si scaldano i motori della 32esima edizione del Gran Premio Nuvolari, la manifestazione internazionale di regolarità per auto storiche, che dal 16 al 18 settembre si riunisce a Mantova per onorare il mito del "grande Nivola", sportivo leggendario, che ha segnato la storia dell'automobilismo del XX secolo. La manifestazione, ideata e organizzata dal 1991 da Mantova Corse, si svolgerà sotto l'egida delle federazioni internazionali FIA e FIVA, con ACI Sport e ACI Storico ed è la quarta prova del "Campionato Italiano Grandi Eventi di ACI Sport".

Gioielli a quattro ruote

Nell'anno in cui si festeggia il 130esimo anniversario della nascita del "mantovano volante", l'evento registra un numero di presenze record: 312 gli equipaggi proventi dai cinque continenti e 48 le case automobilistiche in gara, dalle italiane Alfa Romeo, Maserati, Lancia, Ferrari e Fiat, alle inglesi Jaguar, Aston Martin, Bentley e Triumph, dalle tedesche Mercedes, BMW e Porsche fino alle pursang francesi firmate Ettore Bugatti.

Quest'anno saranno più di 100 le vetture di anteguerra (fabbricate dal 1932 al 1939) che prenderanno parte alla manifestazione. Saranno 150 i partecipanti che correranno il Gran Premio con vetture dei marchi Ferrari, Jaguar e Porsche. Insieme alle vetture presenti i migliori piloti di categoria: da Lorenzo Turelli, vincitore della passata edizione ad Andrea Vesco fino a Giovanni Moceri.

Il programma

Questa edizione propone un percorso di circa 1.100 chilometri tra le bellezze dei paesaggi suggestivi di Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Marche e Veneto.

Giovedì 15 settembre, dopo le classiche verifiche tecniche ante gara, una novità: il "Premio Mantova 2022 - Nuvolari 130 Anni" un prologo notturno di 7,5 chilometri tra le strade del centro storico di Mantova.

Venerdì 16 settembre la prima tappa. Le auto storiche partiranno da Piazza Sordello, il cuore della città lombarda e attraverseranno le suggestive strade dell'Emilia, fino ad arrivare all'Autodromo di Modena: break per il pranzo e prove cronometrate. Si continuerà poi sugli Appennini fino ad Imola, nel celebre "Autodromo Enzo e Dino Ferrari" di Formula 1. Infine, sulle colline romagnole verso il Mare Adriatico con arrivo a Cesenatico.

Sabato 17 settembre, la seconda tappa, vedrà un percorso nuovissimo: da Rimini verso Firenze, passando dal Passo dei Mandrioli, da Stia, fino al Passo della Consuma, poi la zona del Chianti e il break a Borgo Scopeto, tra i cipressi alti e stretti delle colline senesi. Nel pomeriggio gli equipaggi percorreranno le strade aretine con i controlli a timbro di Montevarchi e Pieve Santo Stefano, verso il passo di Viamaggio. San Marino accoglierà il GP Nuvolari con l'ultimo gruppo di prove cronometrate della giornata e il controllo a timbro in Piazza della Libertà, davanti al Palazzo del Governo della più antica Repubblica del mondo. L'arrivo sarà a Rimini, sulla promenade di Piazza Tre Martiri.

Domenica 18 settembre, terza e ultima tappa, gli equipaggi faranno ritorno a Mantova. Il percorso riserverà loro le ultime sfide, le decisive per decretare il vincitore. Partendo da Rimini, si confronteranno con le prove cronometrate di Meldola, poi a Faenza, ospiti della Scuderia di Formula 1 Alpha Tauri, davanti all'esperto pubblico di Piazza del Popolo. Infine l'arrivo a Mantova dopo 4 giorni e 1.100 chilometri di gara, e la premiazione tra le accoglienti facciate storiche di Piazza Sordello.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Dal 18 al 20 settembre 150 equipaggi partecipano alla 30esima edizione della gara per vetture storiche dedicata al grande pilota mantovano. Tra Lombardia, Emilia, Toscana e Marche