Ultimo aggiornamento  06 ottobre 2022 13:30

Xiaomi, problemi per l’elettrica.

Redazione ·

La rincorsa di Xiaomi - colosso della telefonia - alla presentazione della sua prima vettura, un’elettrica, sembra essere arrivata quasi al traguardo. Ci sono però delle difficoltà impreviste da affrontare che potrebbero portare a uno slittamento dei programmi. Il (futuro) costruttore di automobili a batteria - cha ha già impegnato nell’impresa 10 miliardi di dollari - starebbe avendo contatti continui con i funzionari della Commissione nazionale per lo sviluppo e la riforma: da questo ufficio deve infatti arrivare il nulla osta definitivo all’avvio del progetto automobilistico.

Non è stato spiegato a cosa sia da attribuire questo intoppo: tuttavia due esperti di cose cinesi interpellati dalla testata internazionale Bloomberg hanno parlato di “ritardato sviluppo dell’elettrica" e del rischio che il debutto della quattro ruote - previsto per il 2024 - possa essere “posticipato”.

Sempre secondo gli analisti, "Il protrarsi della situazione di stallo potrebbe prolungare il peso delle ingenti spese di ricerca e sviluppo e degli investimenti in immobilizzazioni e quindi pesare anche sulla sua quota di mercato, dato che il segmento degli elettrici in Cina è sempre più affollato dai rivali in rapida crescita Nio, Xpeng e Li Auto”.

Burocrazia attenta

Le aziende che cercano di entrare nel fiorente settore cinese dei produttori di veicoli elettrici devono presentare documenti che dimostrino le loro capacità finanziarie e tecnologiche. Si sa che questo processo di revisione può durare diversi mesi e che a volte il governo respinge completamente le domande.

In realtà fonti raccolte da alcune testate cinesi sostengono che la mancanza della licenza per la realizzazione delle vetture non abbia rallentato lo sviluppo di Xiaomi del suo primo veicolo elettrico, né i piani per stabilire una grande fabbrica vicino a Pechino.

Solo poche settimane fa, il colosso industriale aveva fatto sapere di voler presentare un prototipo ingegneristico in occasione di un evento pubblico previsto ad agosto in una località che non era stta resa nota; un debutto che però potrebbe a questo punto slittare. La progettazione dell'auto è stata affidata alla Shanghai HVST Automobile Design.

Tag

Auto Elettrica  · Cina  · Xiaomi  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

La Mela avrebbe depositato in tutto 248 brevetti "automobilistici". Gli ultimi riguarderebbero sia software che hardware e la tecnologia vehicle-to-everything (V2X)