Ultimo aggiornamento  26 novembre 2022 19:29

World Ducati Week, ci siamo.

Antonio Vitillo ·

A quattro anni dall’ultimo appuntamento, il World Ducati Week si appresta finalmente a spalancare di nuovo i battenti del Misano World Circuit Marco Simoncelli, in provincia di Rimini. Da oggi, venerdì 22 luglio, a domenica prossima, tutti i motociclisti, e non solo quelli legati al marchio di Borgo Panigale (Bo), potranno partecipare a una fra le più grandi feste del motociclismo, fra gare e spettacoli, esperienze di guida e serate, dove la musica e il buon cibo accompagneranno gli incontri nel paddock con i tanti piloti di caratura mondiale presenti, di ieri e di oggi.

Il programma conferma la partecipazione di Carl Fogarty, Troy Bayliss, Chaz Davies, Régis Laconi e Rubén Xaus, campioni del passato che, in occasione del Giro d’onore del venerdì, si uniranno agli attuali protagonisti delle scene iridate. La lista è interminabile: sono Pecco Bagnaia, Jack Miller, Johann Zarco, Jorge Martin, Enea Bastianini, Fabio Di Giannatonio, Luca Marini, Marco Bezzecchi, Michele Pirro, Danilo Petrucci, Alvaro Bautista, Michael Ruben Rinaldi, Nicolò Bulega e Oliver Bayliss.

Altro momento in cui poter ammirare i piloti sarà la “Lenovo Race of Champions” del sabato, quando scenderanno in pista 21 partecipanti, animando uno spettacolo emozionante sulle Panigale V4 e Panigale V2: la competizione sarà a doppia categoria, quindi saranno proclamati due vincitori, una pagina dedicata del sito Ducati trasmetterà fin dalle prove libere la manifestazione, mentre la diretta tv delle gare si potrà vedere su Sky Sport MotoGP dalle 17.00.

Altre novità

Novità di questa edizione sarà il FantaWDW, attraverso un’applicazione dedicata si potrà comporre la propria squadra di piloti, i cui pronostici permetteranno di accumulare punti per schierare la propria squadra.

A fare da ponte col mondo “adventure”, su cui le strategie Ducati stanno puntando con energia, saranno le competizioni sulla pista sterrata, dove nove piloti si sfideranno sulle e-bike Ducati TK-01RR. Nell’area dedicata al fuoristrada si potranno provare la nuova DesertX, oltre alla Scrambler Desert Sled e alla Multistrada V4, modelli che completano il portafoglio moto del DRE Adventure, i corsi di guida off-road di Ducati.

Nello stesso scenario si terranno le esibizioni di Danilo Petrucci e Antoine Meo, piloti disponibili a incontrare i tifosi raccontando le loro esperienze in gara. Per gli appassionati, sarà “ciliegina sulla torta” la Audi RS Q e-tron della Parigi Dakar, che sarà esposta vicino alla speciale versione di Ducati DesertX con livrea Audi. La tenda Multistrada farà da luogo in incontro per la Multistrada Reunion, il primo raduno ufficiale dedicato ai possessori del modello, ai quali sarà distribuito un adesivo olografico celebrativo.

La serata del sabato si chiuderà con la tradizionale Rustida, sul rettilineo dei box i manager Ducati serviranno le loro preparazioni quest’anno arricchite da una ricetta speciale firmata dallo chef Riccardo Ronco, titolare del tre stelle Michelin Enoteca Pinchiorri. A seguire ci si potrà spostare presso lo Stadio Comunale Santamonica, sul palco i piloti faranno il consueto saluto, dopo cui si terrà il dj-set dei Meduza, celebre trio italiano della “house music”. I biglietti per l’evento sono acquistabili sul sito ufficiale Ducati.

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

Presentata all'Eicma nel 1994, la supersportiva che sostituisce la 851 non fa nulla per nascondere la vena racing. Il suo terreno di caccia ideale sarà la Superbike

· di Antonio Vitillo

In sella alla prima "travel enduro" del marchio italiano, che associa comfort e capacità di affrontare anche i fondi più impegnativi. Prezzi da 16.290 euro

· di Antonio Vitillo

Il marchio a due ruote celebra col podcast "Marga" il centenario della nascita della scienziata italiana che collaborò con l'azienda ed è stata anche moticiclista