Ultimo aggiornamento  04 febbraio 2023 18:35

Bmw 3.0 CSL, "Batmobile" elettrica.

Angelo Berchicci ·

Gli specialisti britannici della Electric Classic Cars hanno colpito ancora. L'azienda, con sede a Newtown, in Galles, ha diffuso foto e dettagli tecnici del suo ultimo retrofit (conversione di auto d'epoca in veicoli elettrici), che mira a ricreare una versione a zero emissioni di una famosa sportiva anni '70, la Bmw 3.0 CSL.

Un omaggio 

In realtà l'operazione è andata ben oltre il semplice trapianto di meccanica, dal momento che la base di partenza era una meno nobile 3.0 CSi (tra l'altro non un esemplare qualunque, ma la vettura appartenuta al principe saudita Mashhour Ben Saud).

Dopo aver acquistato l'auto, la Electric Classic Cars l'ha restaurata e modificata nell'estetica e negli interni utilizzando parti originali della CSL, in modo da renderla un omaggio alla sportiva bavarese, nota per le sue vittorie nelle gare turismo e per il suo soprannome "Batmobile", dovuto alla vistosa ala posteriore.

Prestazioni da brivido

L'intera parte meccanica è stata quindi sostituita con moderne componenti elettriche (ma la trasformazione è reversibile, dal momento che trasmissione e propulsore sono stati conservati). Al posto del 6 cilindri in linea da 3,0 litri e 200 cavalli della 3.0 CSi troviamo un pacco batteria da 85 kilowattora di capacità preso da una Tesla Model S P85.

Un secondo accumulatore, più piccolo, è stato posizionato al posteriore assieme al propulsore elettrico, in modo da ottimizzare il bilanciamento dei pesi. La potenza massima arriva così a 450 cavalli, mentre la coppia si attesta a 400 newtonmetri, disponibili sin da subito. L'autonomia stimata è di oltre 320 chilometri.

Pur andando incontro a un netto aumento di peso rispetto alla 3.0 CSi, l'auto riesce a fermare l'ago della bilancia a 1.500 chili circa, un valore decisamente basso per una vettura elettrica e grazie al quale la coupé è in grado di accelerare da 0 a 100 in meno di 4 secondi.

Non per tutti

Per fare fronte alle nuove esigenze l'auto è stata dotata di un assetto realizzato su misura, che sfrutta un set di ammortizzatori regolabili. Totalmente nuovo è l'impianto frenante, così come i cerchi realizzata dall'Alpina. Per gestire il peso superiore, inoltre, la vettura è stata dotata di un servosterzo elettrico.

Il prezzo per mettersi in garage questo esemplare si preannuncia piuttosto salato, visto che l'auto è stata offerta di recente all'asta durante il Festival of Speed di Goodwod (rimanendo invenduta), con una quotazione che oscillava tra le 175mila e le 200mila sterline (206mila-236mila euro).   

L'erede moderna

Per festeggiare i 50 anni della divisione Motorsport - di cui la 3.0 CSL del 1972 fu uno dei primi lavori - Bmw ha annunciato l'arrivo nei prossimi mesi di un modello inedito, denominato 3.0 CSL Hommage. Realizzato sulla base della M4, sarà una vettura altamente esclusiva, di cui saranno prodotti solamente 50 esemplari, e riprenderà nel look l'antenata "Batmobile". Il propulsore dovrebbe essere lo stesso di M3 e M4, ovvero il 6 cilindri in linea da 3,0 litri sovralimentato, che toccherà nuove vette in quanto a potenza (si stimano almeno 600 cavalli).

Tag

BMW  · Bmw 3.0 CSL  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Il prototipo per le gare di endurance è sceso in pista a Varano de Melegari. Gareggerà nella serie IMSA nel 2023 e nel WEC nel 2024, compresa la 24 Ore di Le Mans

· di Paolo Odinzov

Timo Resch, responsabile vendite e marketing della divisone sportiva di Monaco, ha confermato l'arrivo di una vettura inedita destinata ad ampliare la gamma del marchio