Ultimo aggiornamento  29 novembre 2022 08:55

Indagine “Vacanze Sicure”, pneumatici bocciati.

Edoardo Nastri ·

ROMA - Automobili sempre più vecchie e pneumatici non controllati adeguatamente dagli automobilisti. E’ quanto emerge dal rapporto “Vacanze Sicure” nato dalla collaborazione tra Polizia Stradale ed Assogomma, l'Associazione fra le Industrie della Gomma Cavi Elettrici ed Affini, che ha analizzato lo stato degli pneumatici di un campione di 13.500 auto in sei regioni italiane: Lombardia, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Basilicata, Campania e Sicilia. 

Il risultato? Il 25% dei veicoli controllati aveva pneumatici non conformi, mentre per i mezzi con oltre dieci anni di anzianità la percentuale sale a circa il 40% del campione, cioè due auto su cinque. A pesare è anche l’età media del parco circolante italiano, sempre più alta: secondo i dati di ACI in Italia risultano immatricolate quasi 40 milioni di vetture che hanno in media 12 anni e 3 mesi, ma sono quasi il 60% quelle con oltre 10 anni di età, una percentuale in continuo peggioramento. 

"La Polizia Stradale collabora a queste iniziative sempre per un unico scopo: accrescere la sicurezza stradale e sensibilizzare gli automobilisti", dice Paolo Maria Pomponio, direttore del Servizio Polizia Stradale.

Il 9% ha le gomme lisce

I dati dell’indagine confermano che l’età dei veicoli è direttamente correlata alle mancate revisioni, ai danneggiamenti degli pneumatici sulle spalle e alla disomogeneità per asse, mentre le gomme lisce risultano una costante che si attesta mediamente al 9% per tutte le età dei veicoli controllati.

Negli ultimi 11 anni le non conformità degli pneumatici delle vetture oggetto di controlli da parte della Polizia Stradale sono aumentate in maniera sensibile: dal 2011 il campione sfiora le 100mila unità e a fronte di 1 veicolo con pneumatici non conformi del tempo oggi ce ne sono 3,5

I veicoli con equipaggiamento non omogeneo (vetture con pneumatici di marche o modelli diversi sullo stesso asse oppure con due pneumatici invernali sull’asse di trazione e due estivi al posteriore) sono stati quasi il 5% del campione, mentre i danneggiamenti visibili ad occhio nudo sono stati rilevati nel 5,4% dei casi.

Infine, le vetture fermate che presentavano pneumatici privi di omologazione sono state circa il 3% del totale

Tag

ACI  · Assogomma  · Pneumatici  · Polizia stradale  · Vacanze Sicure  · 

Ti potrebbe interessare