Ultimo aggiornamento  28 novembre 2022 16:16

Mercato auto Italia, giugno in rosso.

Edoardo Nastri ·

È ancora rosso il mercato automobilistico in Italia. A giugno le nuove immatricolazioni registrate sono state 127.209, il 15% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Non è confortante nemmeno il dato cumulativo che segna un primo semestre in forte calo rispetto al 2021: da gennaio a giugno le vendite di auto nuove si sono fermate a 684.228 unità, 200mila in meno rispetto al primo semestre 2021, pari a un calo del 22,7%.

I canali

Il rallentamento ha interessato in giugno tutti i canali della struttura del mercato automobilistico. I privati hanno registrato un -14,6%, le auto immatricolazioni  -40,6%, il noleggio a lungo termine ha perso l’1,7%, il noleggio a breve termine il 39,7% mentre le società il 12,4%.

Le alimentazioni

L’analisi per alimentazione conferma la caduta delle motorizzazioni tradizionali. Benzina e diesel hanno perso rispettivamente il 18% e 21% dei volumi, con una quota di mercato nel mese pari al 29,2% e al 20,7%. Positivo l’andamento del Gpl (+1,3%), in salita al 9,7% (8,6% da gennaio a giugno) mentre l’ennesimo tracollo del metano (-62%) ha portato questa alimentazione a una quota dell’1,1%.

Contrariamente agli altri mesi calano anche le ibride. Mild hybrid e full hybrid hanno perso a giugno il 9,4% delle immatricolazioni per 37.391 unità vendute, mentre le plug-in registrano un rosso più contenuto dell’1,2% per 7.073 unità. Male pure le elettriche: -12% per 6.190 nuove targhe.

I primi tre gruppi

Saldo in prima posizione c’è il gruppo Stellantis che a giugno ha immatricolato in Italia 48.701 nuovi esemplari, segnando tuttavia un rosso del 13.9%. Al suo interno bene le performance di Alfa Romeo (+27,7%), Peugeot (+18,3%) e Maserati (+59,3%).

Nel semestre Stellantis ha venduto 255.073 unità, registrando un calo del 27,5%.

Medaglia d’argento per Volkswagen che ha giugno ha venduto 20.270 mila unità (-24,5%) e ha chiuso il primo semestre registrando un calo del 27,1% pari a 106.627 auto nuove. All’inseguimento c’è Renault con 15.055 unità nel mese (-4,6%) e 66.442 nel semestre (-9,2%).

I modelli

La Panda rimane ancora al primo posto come auto più venduta in Italia grazie a 59.152 nuove unità nel semestre e 7.654 a giugno. Seguendo le architetture, tra i crossover la medaglia d’oro nei sei mesi va alla Ford Puma (15.494 unità), mentre tra i suv vince la Jeep Compass 7.466 unità nel primo semestre.

Le immatricolazioni dei suv hanno coperto oltre la metà del mercato di giugno, con i crossover al 43,4% e le berline al 39,0%.

Tag

Business  · Mercato auto  · Mercato auto Italia  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Lo scorso mese in Italia si sono registrate 121.299 immatricolazioni, con una perdita di 21.633 unità. Dall'inizio dell'anno la flessione è del 24,3%