Ultimo aggiornamento  02 luglio 2022 00:41

Usa, colonnine standard per tutti.

Redazione ·

Il processo di elettrificazione della mobilità negli Usa prosegue: l’amministrazione di Washington ha stanziato, con l’ok del Congresso, 5 miliardi di dollari per le infrastrutture di ricarica. Ma, per accedere ai fondi, servirà soddisfare standard ben precisi che sono stati fissati dal Dipartimento dei trasporti. Sintetizzando i requisiti il responsabile del ministero Pete Buttigieg ha detto: ”Tutti dovrebbero poter contare su una ricarica veloce, tariffe eque e pagamenti facili da usare”.

Passo fondamentale

Lo sviluppo di una rete nazionale di stazioni di ricarica veloci e affidabili per veicoli elettrici è fondamentale per gli sforzi dell'amministrazione Biden di spingere un maggior numero di americani a passare ai veicoli a zero emissioni. L’obiettivo è far sì che, entro il 2030, il 50% di tutti i nuovi veicoli venduti sia costituito da modelli 100% a batteria o ibridi plug-in e che siano installate 500mila nuove stazioni di ricarica

Gli standard fissati mirano a garantire che la rete di infrastrutture finanziata dal governo "sia facile da usare, affidabile e accessibile a tutti gli americani, nonché interoperabile tra le diverse società che ne hanno la gestione, con sistemi di pagamento simili, informazioni sui prezzi, velocità di ricarica e altro ancora", ha dichiarato il Dipartimento.  

"Tutti dovrebbero essere in grado di trovare una stazione di ricarica funzionante quando e dove ne hanno bisogno, senza preoccuparsi di pagare di più o di ricevere un servizio peggiore a causa del luogo in cui vivono", ha dichiarato Buttigieg. "Non si dovrebbe dover scegliere tra una mezza dozzina di applicazioni sul proprio telefono solo per poter pagare in una stazione di ricarica".

Le norme garantiranno che tutte e infrastrutture costruite a livello nazionale possano comunicare e funzionare con le stesse piattaforme software. Inoltre dovranno essere dotate di almeno quattro porte in grado di ricaricare simultaneamente più veicoli e non potranno richiedere un abbonamento. Dovranno intoltre funzionare per il 97% del tempo e stabilire standard di dati che consentano alle app di terze parti di fornire informazioni in tempo reale sullo stato di ricarica.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

I costruttori sono preoccupati che una vittoria dei repubblicani nelle elezioni del Mid Term (8 novembre) possa bloccare l’iter della legge sul sostegno all’acquisto

· di Paolo Borgognone

Secondo i dati ufficiali, nel 2021, le vittime sono state 42.915, il 10,5% in più rispetto al 2020, il numero più alto dal 2005. Ora indaga una commissione parlamentare