Ultimo aggiornamento  03 ottobre 2022 03:15

Luce Verde

Jelinek (Mercedes Italia): "Bilancio positivo".

Redazione ·

A margine della presentazione della nuova Mercedes GLC, Radek Jelinek, presidente e ceo di Mercedes Italia, ha speso un pensiero sui primi mesi del 2022, facendo un bilancio di metà anno sulla situazione del settore automobilistico che deve fare i conti con le problematiche della filiera innescate dalla pandemia e dalla crisi dei semiconduttori.

"È difficile fare previsioni - spiega Jelinek - ma spero che nel quarto trimestre se ne possa venire fuori. In generale, il mercato va molto bene, ma se si vedono i numeri sembra di no. Si leggono dei passivi pesanti, -20/-25% e per le statistiche non è una immagine bella, ma siamo sulla buona strada".

"Obiettivi raggiunti"

"Anche a noi mancano un po' di volumi, ma la situazione mi sembra gestibile anche per i concessionari, che possono contare su margini più alti sulle auto vendute. E comunque come Mercedes abbiamo raccolto ordini superiori allo scorso anno, non abbiamo un problema di clientela, siamo molto contenti dei risultati".

"I nostri obiettivi sono stati raggiunti, nonostante la crisi legata alla pandemia, alle forniture dei chip e dei semiconduttori e a quelli scaturiti dalla guerra in Ucraina che ha aumentato i costi delle materie prime. Abbiamo lavorato bene negli ultimi due anni con una strategia più flessibile e se vediamo i risultati del gruppo siamo a buon punto. La risposta è stata importante, soprattutto nella strategia legata al lusso che ci sta ripagando”.

Tag

Mercedes Benz  · Radek Jelinek  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Il 41enne di Basilea ha annunciato l'addio ai campi. In bacheca ha 20 tornei del Grande Slam vinti, in garage una collezione di auto, soprattutto della Casa tedescha