Ultimo aggiornamento  27 novembre 2022 12:14

Kimi Raikkonen correrà nella Nascar.

Redazione ·

Il richiamo della velocità e della competizione è troppo forte. Anche Kimi Raikkonen - campione del mondo di F1 2007 sulla Ferrari - dopo essersi ritirato quest’anno dal Circus, ha deciso di tornare a inforcare il casco e mettersi al volante.

L’opportunità gliela offre il Team Trackhouse - scuderia Usa fondata da Justin Mark, a sua volta ex pilota - che ha lanciato il “Project 91”, un programma che vuole “incrociare” le diverse anime che compongono il variegato mondo delle corse internazionali permettendo a piloti che non lo abbiano mai fatto prima di scendere in pista nelle gare tanto amate dagli americani. 

Raikkonen, quindi, debutterà nella Cup Series della Nascar il prossimo 21 agosto sul circuito di Watkins Glen, nello stato di New York, che in passato, tra gli anni '60 e '80 -  ha ospitato anche una ventina di gare della F1. Per Kimi - che salirà a bordo di una Chevrolet Camaro ZL1 - si tratta in realtà di un ritorno alle corse Nascar visto che nel 2009 aveva corso le Truck Series, un campionato minore che oggi ha preso il nome di Xfinity Series.

Incroci affascinanti

Il “Project 91” incarna il sogno di molti appassionati di racing che sognano di vedere i loro beniamini alle prese con una competizione diversa da quella nella quale sono soliti correre. Anche Daniel Ricciardo, attualmente al volante di una McLaren in F1 potrebbe presto scendere in pista con una vettura Nascar, un campionato che il pilota australiano ha sempre detto di amare moltissimo.

Tra i suoi colleghi, Sebastian Vettel ha detto spesso di avere un “sogno”: quello di cimentarsi nel campionato mondiale rally, mentre il percorso inverso potrebbe farlo il pluri-iridato Sebastien Loeb che potrebbe provare il brivido delle corse con auto a ruote scoperte.

Tag

F1  · Kimi Raikkonen  · Nascar  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

L’ex stella del basket e proprietario di una squadra Nba apre una scuderia corse, motorizzata da Toyota. Al volante Bubba Wallace, l’unico pilota di colore della serie Usa