Ultimo aggiornamento  02 dicembre 2022 00:12

Vision AMG, il futuro va veloce.

Edoardo Nastri ·

ROQUEBRUNE-CAP-MARTIN (Francia) – “La Vision AMG non è solamente una concept car. E’ il futuro del marchio sportivo di Mercedes”. Gorden Wagener, capo del design del gruppo Mercedes-Benz, ci racconta l’ultimo prototipo di casa Amg come l’auto di un nuovo inizio: “Amg sta cambiando pelle e si trasformerà in brand 100% elettrico senza perdere la sua sportività. Anzi, offrirà una gamma di prodotti con linee ancora più sexy e prestazioni sbalorditive”, ci racconta Wagener che incontriamo in Costa Azzurra in occasione della presentazione del modello.

La Vision AMG arriverà come vettura di serie nel 2025, sarà 100% elettrica e sostituirà l’attuale AMG GT 4 Port Coupé. Il modello inaugurerà la nuova piattaforma per auto a batteria ad alte prestazioni AMG.EA che prevede l’installazione del pacco batterie nella parte anteriore e sotto la panchetta posteriore del veicolo: “E’ l’unico modo per ottenere delle linee così sinuose e fare vetture bassissime come comandano piacere di guida, prestazioni e aerodinamica a tutto vantaggio anche dell'autonomia”, ci spiega Robert Lesnik, capo del design degli esterni del gruppo Mercedes-Benz.

Come saranno le AMG di domani 

Lunga 5,1 metri e con un passo di circa 3 metri, la Vision AMG non anticipa solo le forme di un nuovo modello, ma contiene una serie di elementi che apparterranno a tutte le AMG elettriche che arriveranno in futuro. Dalla “Panamericana Grille” la griglia anteriore che accompagna il frontale a muso di squalo e che viste le zero emissioni avrà le feritoie chiuse ma retroilluminate alla presenza, per la prima volta, del logo AMG di fianco alla Stella (anch'essa illuminata) fino alla fanaleria composta da sei elementi circolari che ricorderanno altrettanti ruggenti tubi di scarico.

“Questi elementi definiranno lo stile di tutte le prossime AMG. Li ritroveremo declinati in diverse soluzioni ma sono propedeutici alla creazione di un’identità di marca chiara. Le AMG dovranno essere ancora più riconoscibili al colpo d’occhio. Di giorno e di notte”, prosegue Lesnik. Nulla al momento si sa sui dati tecnici, ma l’architettura potrà ospitare due motori per la trazione integrale.

I colori della Formula 1 

Anche gli interni rimangono, al momento, top secret, mentre per gli esterni è stato scelto l’utilizzo di livree e colorazioni che richiamano quelle della Formula 1 e dello sponsor Petronas. “Volevamo dare immeditatamente l’idea che quest’auto fosse veloce e altamente prestazionale e non solamente bella da vedere. Ecco allora il verde e l’argento come la nostra livrea in F1, oppure le gomme slik o le fantastiche appendici aerodinamiche in fibra di carbonio”.

La stella a tre punte è ben visibile sul cofano, proprio come sulla Mercedes AMG Project One che, promettono, arriverà prestissimo. “Il mio dettaglio preferito? Abbiamo cercato di destrutturare i proiettori anteriori richiamando il logo Mercedes attraverso tre segmenti luminosi. Stiamo lavorando affinché tutto questo possa essere trasferito sulla vettura di serie che non sarà troppo lontana da questa concept car”, promette sorridendo Lesnik.

Tag

Mercedes Amg  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

Presentata la versione "Final Edition" della tedesca, prodotta in sole 999 unità. E' l'ultima a impiegare il celebre biturbo, sostituito sul nuovo modello da un ibrido plug-in

· di Luca Gaietta

"Quando il cda ha approvato il modello doveva essere ubriaco", così il ceo Ola Källenius ha descritto, scherzando, la scelta di realizzare l'hypercar con il motore della F1

· di Edoardo Nastri

Come va l'ultima generazione della scoperta tedesca nella sua versione top. Sotto il cofano un 4.0 V8 da 585 cavalli con trazione 4Matic. Prezzi da 198.900 euro