Ultimo aggiornamento  28 novembre 2022 23:52

Tesla Semi, via agli ordini.

Linda Capecci ·

Dopo diversi rinvii dai tempi della presentazione del concept, nel lontano 2017, tra la fine del 2021 e l'inizio del 2022 ci sono state notizie incoraggianti sul debutto del camion elettrico Tesla Semi, ed ora, finalmente, gli ordini sul sito della Casa di Elon Musk sono ufficialmente aperti.

Un acconto sostanzioso

Così si legge sul sito ufficiale: "le prenotazioni del Tesla Semi necessitano di un versamento iniziale di 5mila dollari e un secondo versamento di 15mila, necessario per bloccare l'ordine che deve avvenire entro 10 giorni dal primo. A questo si devono sommare altri 20mila dollari per ogni camion si voglia aggiungere. Il trasferimento di denaro deve avvenire entro 10 giorni e nessun ordine è considerato completato se non c'è stata transazione".

Due versioni

Una volta effettuato il bonifico, si potrà scegliere che tipo di Semi acquistare. Ci sono 2 versioni. Quella da 480 chilometri di autonomia con un prezzo stimato di 150mila dollari e quella da 800 chilometri di autonomia da 180mila dollari.

La Casa dichiara che il Semi è in grado di accelerare da 0 a 100 chilometri orari in 20 secondi attestandosi come il camion a batteria più veloce al mondo. Dotato di 4 motori elettrici posti sull'asse posteriore, il mezzo raggiunge la velocità massima di 96 chilometri orari a pieno carico su salite con pendenze al 5% e garantisce un consumo medio di soli 1,25 chilowattora per chilometro.

Espandersi

L'apertura degli ordini, che segue di poco quella della Roadster, conferma la volontà di Elon Musk di ampliare la gamma nel 2023. Le prime consegne sono previste per il prossimo anno, come annunciato durante l'inaugurazione della Gigafactory di Austin, in Texas.

Per il momento non c'è traccia del Semi sui siti Europei. Si parte dal mercato interno, ma la volontà di espandere le vendite a livello globale è già stata espressa. 

Tag

Camion elettrico  · Tesla  · Tesla Semi  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

A quattro anni dall’annuncio, la linea che costruirà il camion elettrico di Elon Musk in Nevada ha superato gli ultimi test e sembra pronta a partire