Ultimo aggiornamento  02 ottobre 2022 09:10

Luce Verde

Bmw, la M4 CSL prende forma.

Paolo Odinzov ·

Un frontale aggressivo con due "occhi" gialli che fanno pensare a quelli un ghepardo, l’animale più veloce e scattante al mondo, e una coda dove uno spoiler esteso enfatizza l’aerodinamica del modello. Così prende forma la nuova Bmw M4 CSL (Coupe Sport Lightweight) che la Casa tedesca dovrebbe presentare al prossimo Concorso d'Eleganza Villa d'Este in programma dal 20 al 22 maggio.

"Sviluppata in pista per la pista"

Anticipata nei giorni scorsi da alcuni teaser pubblicati su Instagram dal marchio di Monaco, la CSL si andrà a porre, per prestazioni, all’apice nella gamma della M4. Si tratta di un’auto che, pur essendo omologata per l’impiego stradale, è stata "sviluppata in pista per la pista", come riferito dal capo della divisione “M” di Bmw Frank van Meel.

Peso piuma e 2 posti secchi

Al momento, il costruttore non ha rilasciato informazioni sulla vettura. Cosa praticamente scontata, però, vista l’essenza "lightweight" del modello ed anche le caratteristiche delle precedenti varianti CSL di Bmw, l’ultima la generazione E46 della M3 prodotta in tiratura limitata a sole 1.400 unità tra il 2002 e il 2004, è che avrà un peso ridotto di almeno 100 chili rispetto alla M4 coupé intorno ai 1.620 chili.

Questo, grazie all’impiego nella costruzione di numerose parti in fibra di carbonio e altri materiali ultra leggeri, soprattutto per quanto riguarda lo chassis e la carrozzeria. Oltre alla quasi sicura eliminazione all’interno del divanetto posteriore, facendone un'auto a 2 posti secchi dotata di roll-bar a protezione dell’abitacolo.

Tanti cavalli dietro

Per quanto riguarda la parte meccanica, sulla M4 dovrebbe essere impiegata una versione dedicata del motore S58 a 6 cilindri di 3.0 litri, che equipaggia la M4 coupé e la M3, elevato nella potenza (secondo fonti non ufficiali) a circa 550 cavalli.

C’è da aspettarsi inoltre che la tedesca, vista l’indole corsaiola e da sportiva "pura", a differenza delle strette parenti venga proposta con la sola trazione posteriore, non prevedendo quella integrale in opzione. Mentre nella trasmissione impiegherà molto probabilmente un cambio automatico-sequenziale e non manuale per ragioni di coppia. Si tratta comunque al momento si supposizioni e per avere conferma non rimane che aspettare la presentazione ufficiale.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Il modello, che debutterà nel 2023, è stato avviato alla messa a punto finale. Ha numeri da pista con un sistema ibrido plug-in da 650 cavalli e 800 Newtonmetri

· di Angelo Berchicci

Estetica sobria per i modelli di volume, e soluzioni "polarizzanti" per quelli di nicchia. Un doppio approccio di stile che ha suscitato critiche, ma premiato dai numeri

· di Angelo Berchicci

La settima generazione della berlina di rappresentanza tedesca è la prima ad essere disponibile anche nella versione 100% elettrica i7. Da noi arriva a novembre