Ultimo aggiornamento  08 dicembre 2022 00:10

ACI al Giro d’Italia 2022 con #rispettiamoci (VIDEO).

Redazione ·

In occasione del quarto anno consecutivo di partnership istituzionale con il Giro d’Italia, ACI presenta la nuova campagna di educazione stradale #rispettiamoci, volta a far riflettere automobilisti, ciclisti e pedoni sull’importanza del rispetto reciproco e delle regole di convivenza sulla strada. Lo spot relativo viene trasmesso durante la diretta delle tappe del Giro d’Italia - che si concluderà a Verona il 21 maggio - e sul web.

Lo spot

Il concetto espresso dalla clip è semplice: se si rispettano gli altri e si tiene sulla strada un atteggiamento corretto, a vincere sono tutti. L'immagine conclusiva - perché “il Giro è il Giro” - è quella di una pioggia di coriandoli rosa per chi rispetta le norme di sicurezza stradale.

Lo spot di quest’anno vuole sottolineare, infatti, quanto un corretto comportamento del singolo significhi un vantaggio non solo per chi lo esibisce ma anche per la collettività. Ogni gesto virtuoso è un piccolo traguardo per ciascuno, ma anche una grande vittoria per tutti e merita di essere celebrato nel modo più spettacolare e festoso.

Iniziativa a 360 gradi

Oltre allo spot sulla sicurezza, la presenza di ACI al Giro 2022 è caratterizzata anche dalle testimonianze sullo stesso tema, raccolte nelle sedi di partenza e arrivo di tappa, col contributo di personaggi noti, ciclisti professionisti di ieri e di oggi, che verranno postate sul portale ufficiale del Giro.

La diffusione è garantita dai canali web e social ACI, oltre che da una newsroom che coinvolge i media locali sui numeri degli incidenti nei Comuni e nelle aree metropolitane attraversate e che - in tutti questi anni - ha contribuito a ricordare ad automobilisti e ciclisti le regole da rispettare.

“Rispetto e responsabilità fondamentali”

“Abbiamo deciso - ha detto Angelo Sticchi Damiani, presidente ACI - di sensibilizzare gli italiani verso la sicurezza sulle strade, rilanciando la campagna #rispettiamoci, che racconta come la tutela dell’altro e la responsabilità reciproca siano fondamentali per ridurre le vittime sulle nostre strade. Il maggior utilizzo della mobilità dolce porta con sé delle criticità per i più vulnerabili, pedoni, ciclisti, disabili e utenti della micromobilità. Ecco perché proseguiamo con #rispettiamoci, un racconto di sensibilizzazione attraverso molte forme di coinvolgimento, lungo il percorso della gara come sui media digitali: immagini, consigli, tutorial, comunicati stampa nazionali e locali, totem informativi nei Villaggi del Giro e il video, appunto, che sarà trasmesso quotidianamente durante la diretta su Rai2”.

“Lo spot - dice invece Ludovico Fois, direttore della comunicazione ACI - è stato concepito e girato con l’intento di far risaltare i corretti comportamenti sulla strada che comportano un vantaggio per sé stessi ma anche per tutti gli altri: rispettarsi è raggiungere un piccolo traguardo per ognuno di noi e una grande vittoria per tutti, celebrata, simbolicamente, con una festosa pioggia di coriandoli rosa, come per i vincitori al Giro. Una simbologia forte e di impatto per dare valore alle norme del Codice e a chi le rispetta, ma anche un modo per evidenziare la partnership con la competizione".

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

In occasione della partenza della edizione 104 della "Corsa rosa", riproponiamo un viaggio attraverso la storia delle ammiraglie che hanno accompagnato i grandi campioni

· di Redazione

L’Automobile Club ricorda le iniziative per la sicurezza stradale che accompagneranno i 22 giorni della corsa rosa, in partenza da Torino l’8 maggio. Molte saranno social