Ultimo aggiornamento  28 novembre 2022 21:46

Diess: Audi e Porsche vogliono la F1.

Redazione ·

Dopo mesi di speculazioni e illazioni, questa volta l’ipotesi che Audi e Porsche arrivino in F1 sembra essere davvero concreta. Ad annunciarlo - anche se non in maniera ufficiale - il ceo del gruppo Volkswagen, di cui fanno parte entrambi i marchi, Herbert Diess. 

Parlando durante una conferenza in diretta su YouTube, il manager ha confermato le voci circolate negli ultimi mesi e ha specificato che i "preparativi" di Porsche sarebbero, allo stato attuale, più concreti.

Doppia sfida

Secondo Diess, Porsche intende ristabilire una collaborazione col il team Red Bull dell’attuale campione del mondo in carica Max Verstappen, con il quale ha già lavorato in passato, verosimilmente per la fornitura di motori. Questo anche alla luce della decisione di pochi giorni fa della FIA - Federazione Internazionale dell’Automobile, l’organismo regolatore della F1 - che ha accolto tutte le richieste del costruttore per un nuovo cambio di regolamento a partire dalla stagione 2026. Tra le novità quella del via libera all'utilizzo di biocarburanti, fortemente caldeggiato appunto da Porsche. 

Quanto ad Audi, Diess non si è sbilanciato ma parrebbe confermato che il costruttore sarebbe intenzionato a spendere almeno 500 milioni di euro per rilevare l’intera scuderia McLaren. Già nei mesi passati si è parlato di un offerta - che sarebbe stata rifiutata - da 450 milioni. Anche in questo caso l’ingresso nel Circus potrebbe arrivare nel 2026 con i nuovi regolamenti. 

Tag

Audi  · F1  · Gruppo Volkswagen  · Herbert Diess  · Porsche  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

A dirlo il ceo Markus Duesmann che ribadisce: "Il piano della azienda per l'eliminazione graduale della tecnologia a combustione interna è già in atto"

· di Redazione

La decisione potrebbe portare all’ingresso di nuovi costruttori nel Circus. Rinviata la scelta sul raddoppio delle “sprint race” da tre a sei per l’anno prossimo

· di Redazione

Il campione olandese domina davanti a un pubblico entusiasta. Seconda l'altra Red Bull di Carlos Perez, terza la McLaren di Lando Norris. ACI, "sinergia con Monza"