Ultimo aggiornamento  08 dicembre 2022 01:34

Ac Roma premia i piloti capitolini.

Redazione ·

Sono stati consegnati oggi - nella nuova sede dell’AC capitolino in Via Parigi, alla presenza anche del presidente nazionale di ACI Angelo Sticchi Damiani - i premi “Pilota romano dell’anno” e “Alla carriera”.

Il primo è andato a Daniele Di Amato, classe 1990, vincitore nel 2017 del Challenge Ferrari e considerato uno dei driver più costanti e in crescita nel Campionato GT.

Il secondo è stato attribuito a Stefano Comandini - oggi pilota ufficiale Bmw - che fin dal suo esordio nel 1996, si è distinto nei Campionati monomarca Porsche, per poi proseguire la carriera nel Campionato Italiano Gran Turismo con ottimi risultati.

“Ambasciatore dello sport

Nell’anno del centenario della fondazione dell’AC nella Capitale, poi, Emanuele Pirro è stato nominato “Ambasciatore dell’Automobile Club Roma per lo sport automobilistico”. Pirro ha partecipato a oltre 500 gare nazionali e internazionali, mettendosi anche al volante di auto da Formula 1, Campionato Turismo e corse di durata. Ha vinto 5 volte la 24 Ore di Le Mans, 2 formula Turismo italiana, l’American Le Mans Series, la 12 Ore di Sebring, 3 volte la Petit Le Mans, 1 volta la 24 Ore del Nurburgring. Ha rivestito anche prestigiosi incarichi nella Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA). Presente alla consegna dei riconoscimenti anche Andrea Cola, “Pilota romano dell’anno” nel 2019 e in forza, oggi, alla Lamborghini Corse.

"Augurio speciale"

“L’Automobile Club Roma, nel suo ruolo di rappresentante regionale per lo sport automobilistico nel Coni Lazio - ha dichiarato Giuseppina Fusco, Presidente dell’Automobile Club Roma - prosegue nella tradizionale premiazione delle promesse dell’automobilismo capitolino. Abbiamo voluto assegnare al giovane Daniele Di Amato il premio di pilota dell’anno, quale augurio speciale per il conseguimento dei migliori successi sportivi, e a Stefano Comandini un riconoscimento alla carriera, coronata, nel 2017, dalla vittoria del campionato Gran Turismo con la BMW. Nell’anno del Centenario della Fondazione del nostro Club,  sono onorata di conferire a Emanuele Pirro il ruolo di “Ambasciatore dell’Automobile Club Roma”. I successi ottenuti come pilota e i prestigiosi ruoli ricoperti nella Federazione internazionale, lo designano di diritto come il migliore candidato a rappresentare nel mondo i valori dello sport, da sempre sostenuti dall’Automobile Club Roma”.

“Il motorismo da sempre esercita un grande fascino sugli italiani e sui romani - ha affermato Alessandro Onorato, Assessore ai Grandi Eventi, Sport e Turismo del Comune di Roma, anch’egli presenta in Via Parigi.” Molti lo seguono da appassionati, tanti sognano di praticarlo. Per questo è importante l’iniziativa che l’Automobile Club di Roma porta avanti in occasione del centenario del Club. Come amministrazione ci siamo già fatti promotori di appuntamenti di grande successo come il Rome E-Prix e il Rally Roma. Non possiamo che incoraggiare iniziative di questo genere, in linea con la nostra volontà di offrire la possibilità a chiunque lo desideri di avvicinarsi a questo entusiasmante sport e che rappresentano una vetrina di prestigio per il turismo romano”.

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Il circuito di Campagnano ha portato all’Eur oltre 400 persone tra cui i 285 commissari di gara. Messe a disposizione anche due navette 100% a batteria

· di Redazione

Dopo decenni l'Automobile Club capitolino lascia gli storici uffici lungo la via Cristoforo Colombo per trasferirsi al centro della città, in via Parigi