Ultimo aggiornamento  05 dicembre 2022 01:57

Una Mini a tutto volume (VIDEO).

Colin Frisell ·

LONDRA -  Auto e musica a tutto volume. A chi non piace il connubio alzi la mano. Lo sanno - e bene - i restauratori di Mini della David Brown Automotive, specializzati nel rendere sempre più accattivanti e sorprendenti le versioni della piccola più British che ci sia, utilizzando, rigorosamente, pezzi originali.

In occasione dei 60 anni della Marshall - storica marca di amplificatori e strumenti musicali che ha accompagnato l’affermazione mondiale del rock made in Uk, diventando la marca preferita di artisti come Pete Townshend degli Who - i meccanici di Silverstone hanno realizzato questa Mini Remastered Marshall Edition.

Per pochi

Una vettura che verrà costruita - purtroppo diremmo - in soli 60 esemplari in tutto il mondo, alcuni anche con la guida a sinistra. La  nuova versione della più classica delle auto inglesi si distingue subito per la carrozzeria cromata scura su vernice nera lucida, a cui si accoppiano perfettamente le linee dorate sul tetto e le fiancate e il nome Marshall sulle portiere. Anche le pinze dei freni sono rifinite in oro, completate da ruote nere da 12 pollici.

Dotata di fari a LED e di una griglia a maglia dipinta d'oro progettata per assomigliare alla parte anteriore dell'attrezzatura audio Marshall, questo modello vanta un amplificatore per chitarra nel bagagliaio foderato in pelle. Si tratta - ci raccontano gli specialisti - di un DSL1CR che utilizza una valvola ECC82 e due ECC83. Certamente non è un amplificatore per chitarra di fascia alta, ma d'altronde la David Brown Automotive non poteva integrare un amplificatore esageratemente grande in un'automobile così piccola.

Sempre nel bagagliaio è inserito anche un altoparlante bluetooth Marshall Emberton simile a quello nell’abitacolo. L’accostamento dei colori e il tema musicale continua con i pedali dorati, che sono splendidamente incisi con i simboli skip track, pausa e play. A bordo, un pannello di controllo - anch'esso dipinto in oro -  nella console centrale presenta manopole di controllo in stile amplificatore e i dettagli “gold”  appaiono anche sul freno a mano e sul rivestimento delle portiere.  Il motore è da 1.330 centimetri cubici capace di spingere la mini da 0 a 100 orari in 7,8 secondi.

Orgogliosamente "British"

Il prezzo per la Marshall Edition non è stato reso pubblico ma non dovrebbe discostarsi troppo da quello delle “cugine” Oselli e Monte Carlo che - al cambio attuale - costano circa 130mila euro

"Mini Remastered Marshall Edition è un modo veramente elegante e appropriato di celebrare l'anniversario di diamante, unendo il nostro storico marchio, orgogliosamente “British”, con una versione splendidamente rivisitata di quella che è probabilmente l'auto più amata della Gran Bretagna", ha detto Jon Ellery, amministratore delegato di Marshall.

David Brown ha detto: "Sembra appropriato unire la classica Mini e Marshall - due icone britanniche - e così facendo regalare alla Mini, una delle preferite tra le stelle della musica attraverso i decenni, un appeal rock-and-roll. Siamo molto soddisfatti dell'auto che ne è risultata. Nel nostro lavoro siamo enormemente influenzati dalla musica, e collaborare con un marchio così leggendario per creare questa Mini Remastered molto speciale, e per aiutarli a celebrare 60 anni di attività, una pietra miliare importante, era un'opportunità che non volevamo perdere".

Una buona causa

Per ogni auto venduta, sia David Brown che Marshall faranno una donazione al Music Trust Venue, un ente di beneficenza che sta aiutando la scena musicale indipendente del Regno Unito a riprendersi dallo sconvolgimento della pandemia di Covid-19.

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

Il marchio giapponese “firma” una chitarra speciale: è una versione in soli 100 esemplari della Fender Stratocaster ispirata alla sua Lc500

· di Paolo Borgognone

Il batterista dei Rolling Stones è scomparso a 80 anni. Non ha mai guidato, ma aveva una straordinaria collezione di quattro ruote e per ognuna indossava un vestito diverso

· di Paolo Borgognone

Il sito “Cars and Bids” offre, fino a lunedì 26, un pezzo unico firmato da George Barris, il “customizer” preferito di Elvis Presley e delle star di Hollywood