Ultimo aggiornamento  31 gennaio 2023 23:51

VinFast vuole Wall Street.

Redazione ·

Novità in vista per il costruttore di elettriche vietnamita VinFast che sta conoscendo un periodo di grande fermento. La società ha infatti fatto sapere che la sua holding con sede a Singapore ha presentato un'offerta pubblica iniziale (Ipo) alle autorità statunitensi di regolamentazione del mercato azionario.

Secondo fonti vicine all’azienda, il progetto - che dovrebbe concretizzarsi entro un paio di mesi - è stato ideato per raccogliere una cifra non inferiore ai 2 miliardi di dollari. Questi capitali serviranno a coprire - almeno in parte - le spese previste per la nascita del primo stabilimento della Casa negli Usa, in North Carolina, che dovrebbe richiedere circa 4 miliardi. Solo la scorsa settimana VinFast ha fatto sapere di avere firmato un accordo preliminare per dare il via ai lavori dell’impianto nord americano che dovrebbe realizzare - per il mercato a stelle e strisce - autobus elettrici, suv e batterie.

L’anno passato si era parlato della intenzione del costruttore di quotarsi a Wall Street e di una valutazione complessiva che avrebbe toccato i 60 miliardi di dollari. Le difficoltà successive a livello globale fanno credere che la cifra effettiva dell'Ipo sarà inferiore.

Strategia globale

VinFast, nata nel 2017 e che è diventato il primo produttore nazionale in Vietnam nel 2019, sta scommettendo sul mercato degli Stati Uniti, in cui spera di fare concorrenza alle case automobilistiche tradizionali e alle più giovani start up con i suoi suv elettrici e un modello di business che prevede il leasing della batteria.

Negli Usa il prezzo del VF8 parte da circa 41mila dollari, oltre 20mila meno rispetto a una Tesla. I vietnamiti puntano a vendere globalmente 42mila veicoli nel 2022 e stanno progrettando uno sbarco in Europa che passerebbe anche attraverso la nascita di una fabbrica sul Vecchio continente, probabilmente in Germania, seguendo le orme di Tesla.

Tag

Stati Uniti  · SUV  · VinFast  · Wall Street  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

L’azienda vietnamita è in pieno fermento: in previsione dell'Ipo negli Usa, sposta la sede a Singapore. Al via anche la produzione di batterie e del suv VF8

· di Angelo Berchicci

La Casa di Zuffenhausen ha siglato un accordo quadro con Volkswagen che fissa i dettagli una sua possibile quotazione. Ma la decisione finale non è ancora stata presa

· di Luca Gaietta

La quotazione pubblica della start-up americana che vuole sfidare Tesla sta generando più interesse del previsto. Il valore di mercato sfiora i 76,4 miliardi di dollari