Ultimo aggiornamento  06 dicembre 2022 14:05

La corsa delle elettrificate a livello globale.

Edoardo Nastri ·

Continua l’avanzata delle auto elettrificate nel mondo. Secondo gli analisti di Bernstein nel mese di febbraio a livello globale le immatricolazioni di veicoli elettrici e ibridi plug-in hanno raggiunto 543mila esemplari, il 98% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Una tendenza di crescita che, unita ai risultati registrati nel mese di gennaio, porta a 1,1 milioni le unità elettriche e ibride plug-in immatricolate nel primo bimestre 2022 in tutto il mondo. Il rapporto della società d'analisi ci racconta come sono suddivise per regione: il 54% appartiene alla Cina, seguita da Europa (29%) e Nord America (14%).

Tesla ancora prima tra i costruttori di elettriche

Tra le case automobilistiche, il costruttore cinese BYD si è classificato primo con 88 mila unità tra elettriche e ibride plug-in targate solo nel mese di febbraio, segnando un +742% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Tesla, che ovviamente vende solo auto a batteria, è arrivata seconda con 85 mila unità vendute (+102%), di cui 33 mila Model 3 e 47 Model Y.

Tra i brand europei Bmw ha immatricolato 17mila unità tra elettriche e plug-in, seguita da Mercedes-Benz (16 mila nuove auto), Audi (10 mila) e Volkswagen con 9.600 esemplari. Secondo il report, la domanda di batterie agli ioni di litio per i veicoli elettrici è aumentata del 120% a febbraio a 23,6 GWh.

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Secondo una ricerca di Bloomberg NEF, il costo medio degli accumulatori raggiungerà quota 100 dollari per chilowattora tra tre anni, arrivando a 58 dollari entro il 2030