Ultimo aggiornamento  03 febbraio 2023 02:21

Nissan: offensiva "verde" a suon di novità.

Paolo Odinzov ·

Prosegue l’offensiva “verde” di Nissan, intenta a raggiungere entro i prossimi 8 anni l’obiettivo di avere una gamma elettrificata al 100%. La Casa giapponese, seguendo la strategia aziendale a lungo termine tracciata nel piano "Ambition 2030", si prepara a lanciare sulle strade diverse novità, destinate ad allargarne ulteriormente gli orizzonti nel mercato europeo.

L'auto alla spina del domani

Prima tra queste il crossover coupé 100% elettrico Ariyahttps://www.lautomobile.aci.it/articoli/2020/07/15/ariya-la-nuova-elettrica-di-nissan.html, il cui arrivo nelle concessionarie è previsto a breve, destinato a stabilire nuovi punti di riferimento nel segmento d’appartenenza per il design senza tempo, con una linea essenziale e futuristica, e le tante dotazioni fuori e sotto sotto l’esclusivo vestito.

A cominciare dalla propulsione che prevede a seconda delle versioni (3 in tutto) motori da 160, 178 e 225 chilowatt di potenza (217, 242 e 305 cavalli), per delle prestazioni che nel modello più performante si traducono in una accelerazione 0-100 in appena 5,7 secondi. Fino all’alimentazione con pacchi batteria da 63 e 87 chilowattora per un’autonomia da 360 a 500 chilometri (WLTP).

Il sistema e-4ORCE

Nella versione a trazione integrale l’Ariya è inoltre dotata del sistema e-4ORCE con 2 motori elettrici (uno per ogni asse) e un’elettronica che regola indipendentemente la forza motrice e l’azione del freno sulle singole ruote per consentire tra i vantaggi un ottimale controllo in curva della vettura, oltre a limitarne al massimo il beccheggio a vantaggio di stabilità e comfort.

Al tutto si uniscono sull’auto dispositivi come il ProPILOT con Navi-link, in grado di adattare la velocità del veicolo leggendo anche i segnali stradali e acquisendo dati dal navigatore, oppure l’e-Pedal grazie al quale è possibile rallentare utilizzando il solo pedale dell’acceleratore, sfruttando l’inerzia dei sistemi di rigenerazione in fase di rilascio. Ariya è inoltre il primo modello Nissan con aggiornamenti software automatici via etere (Remote Software Upgrade).

La Juke ibrida

Altra novità prossima ad arricchire la gamma della Casa giapponese è la versione ibrida del crossover Juke, in arrivo dopo l’estate e che rappresenta la prima auto full hybrid proposta dal costruttore in Europa. È equipaggiata con un sistema che prevede l’accoppiata tra un motore termico di 1.6 litri da 94 cavalli e un'unità elettrica da 36 chilowatt (49 cavalli).

Beneficia delle ultime tecnologie per abbattere al massimo consumi ed emissioni, ridotti nel ciclo combinato (WLTP) a 5,2 litri per 100 chilometri e 118 grammi per chilometro di CO2, offrendo prestazioni sopra la norma per la categoria. Questo, garantendo nei contesti urbani fino all’80% di utilizzo in modalità a zero emissioni, dando la possibilità, tramite un apposito comando, di scegliere quando viaggiare in solo elettrico.

Per il massimo confort anche la Juke ibrida è inoltre dotata dell’e-Pedal e utilizza una trasmissione automatica multi-mode. Presente a bordo anche il sistema ProPILOT, oltre un pacchetto sicurezza comprensivo di frenata d’emergenza con riconoscimento di pedoni e ciclisti, rilevamento della segnaletica stradale e mantenimento della corsia. Mentre grazie al NissanConnect, con integrazione Apple CarPlay e Android Auto, è possibile comandare alcune funzioni dell'auto da remoto sfruttando un'apposita applicazione.

Il Qashqai e-POWER

Altra new entry di Nissan, molto attesa dalla clientela e anche questa prevista dopo l’estate, è la versione del Qashqai che porta al debutto nel Vecchio continente il sistema di propulsione e-POWER inventato e brevettato da Nissan. Disponibile da tempo sulla Note, in vendita nel mercato giapponese, l’e-POWER è al momento unico nel panorama automobilistico.

Prevede che a spingere la vettura sia una sola unità elettrica da 140 chilowatt (190 cavalli) e 330 newtonmetri, alimentata dalla energia prodotta da un motore turbo benzina 3 cilindri da 1,5 litri per 158 cavalli, ottimizzato nel funzionamento da una centralina che regola in modo continuo il rapporto di compressione.

Il risultato è che il Qashqai e-POWER non necessita di alcuna ricarica alla spina pur garantendo tutto il piacere di una guida in solo elettrico con una marcia fluida e scattante e riducendo nell’impiego in città di circa il 65%% il numero di accensioni del propulsore termico rispetto a ibrido tradizionale. Consuma appena 5.3 litri di benzina per 100 chilometri, lasciandosi dietro 119 grammi di CO2 per chilometro.

La quarta generazione dell'X-Trail

Sempre l’e-POWER caratterizzerà un’altra novità della Nissan, per vedere le quale bisognerà però attendere l’autunno. Ovvero la quarta generazione del suv X-Trail a 7 posti, pronta ad ampliare il successo di un modello che in oltre 20 anni di vita ha conquistato più di 3 milioni di clienti nel mondo. Realizzato sulla piattaforma CMF-CD dell’Alleanza, l’X-Trail e-POWER verrà equipaggiato tra le tecnologie anche con il sistema di trazione integrale e-4ORCE.

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

Il costruttore giapponese starebbe valutando di realizzare un terzo sito sul suolo americano per far fronte alla crescente domanda di modelli a batteria

· di Angelo Berchicci

La quarta generazione del suv giapponese condividerà piattaforma e design con l'americana Rogue. Avrà fino a 7 posti, trazione integrale e motori elettrificati

· di Paolo Odinzov

Presentato il crossover a batteria che farà da apripista ai futuri modelli a zero emissioni della Casa giapponese. A 2 e 4 ruote motrici con autonomia fino a 500 km