Ultimo aggiornamento  07 dicembre 2022 23:55

Mercato Europa, febbraio al ribasso.

Angelo Berchicci ·

Ennesima battuta d'arresto per il mercato automotive europeo. A causa della carenza di semiconduttori a febbraio l'Acea ha registrato 804.028 immatricolazioni (dato Ue+Efta+Uk), ovvero il 5,4% in meno rispetto alle 850.033 di un anno prima. Si tratta della peggiore performance per il mese di febbraio mai rilevata dall'associazione dei costruttori, che porta il totale da gennaio a 1.626.350 auto, una flessione del 3,9% che vale 66.353 targhe in meno nei primi due mesi dell'anno.

I paesi

I 4 principali mercati europei a febbraio hanno fatto registrare andamenti opposti. Italia e Francia hanno visto perdite a doppia cifra (rispettivamente -22,6% e -13%), mentre Spagna e Germania sono cresciute (+6,6% e +3,2%). Anche la Gran Bretagna ha messo a segno una performance in positiva (+15%). Un trend che si conferma anche nel cumulato, con l'Italia a -21,1% da gennaio, la Francia a -15,7%, la Germania a +5,6% e la Spagna a +4,2%. Nei primi due mesi dell'anno la Gran Bretagna ottiene un +23%.

I gruppi

A febbraio si conferma il trend che vede scendere i gruppi europei o americani e salire quelli asiatici. La maggior parte dei costruttori orientali ha fatto registrare un dato positivo, a partire dalla coreana Hyundai (+21,3%) al quarto posto, seguita da Toyota a +3,1%. Bene anche Mazda (+0,4%), Mitusbishi (+10,1%) e Honda (+41,3%). Dei costruttori europei cresce solamente Mercedes (+1,1%). Al primo posto rimane il gruppo Volkswagen con 176.215 unità (-11,5%), seguito da Stellantis con 151.483 auto (-19,5%).

I marchi

Tra i marchi spiccano le prestazioni di Dacia (+13,8%), Alpine (+27,7%), Kia (+23,5%), Hyundai (+19%) e Mini (+20%). Bene anche Porsche (+0,2%), Lancia (+0,9%), Toyota (+3,2%) e Mercedes (+2,4%). Battuta d'arresto per Peugeot, che segna un -25,1%: dopo Land Rover (-42,1%) è il brand che perde di più a febbraio.

Tag

Acea  · Mercato  · Mercato Europa  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Il terzo mese dell’anno registra 1.127.077 immatricolazioni, il -18,8% in meno rispetto al 2021. Grandi gruppi tutti in crisi, tranne Hyundai-Kia che scavalca Renault

· di Redazione

Per ogni 100 autovetture nuove, questo mese ne sono state vendute 198 di seconda mano e 207 nel primo trimestre 2022. -8% le due ruote, cresce il parco circolante

· di Angelo Berchicci

Lo scorso mese le immatricolazioni si sono fermate a 119.497 unità, per una perdita di oltre 50mila targhe rispetto al 2021. Nel primo trimestre il calo è del 24,4%

· di Edoardo Nastri

Nonostante l'assenza di incentivi (che dovrebbero tornare entro marzo) le immatricolazioni di auto ibride sono cresciute: +11,3% per le plug-in e +1% per le full hybrid

· di Paolo Odinzov

A gennaio sono state immatricolate nel Vecchio Continente (Ue, Paesi Efta e Regno Unito) 822.423 auto. Rispetto allo stesso mese del 2021 mancano 20.247 targhe