Ultimo aggiornamento  28 novembre 2022 22:54

Diess: “Che bella la Gigafactory di Elon”.

Redazione ·

L’amicizia con Elon Musk gli è costata - tempo fa - una tirata d‘orecchi da parte dei suoi manager ma Herbert Diess non demorde. Sul suo profilo Twitter il capo di Volkswagen ha pubblicato un lungo post di appezzamento per la Gigafactory che Tesla sta costruendo ad Austin, Texas e che il ceo del gruppo di Wolfsburg ha visitato giorni fa.

I commenti di Diess sono improntati alla ammirazione: "1,2 chilometri di lunghezza, 400 metri di larghezza: tutto sotto lo stesso tetto, nessuna logistica dalla produzione delle celle all'assemblaggio finale. Una volta in funzione, molto probabilmente stabilirà alcuni nuovi parametri di riferimento”.

Negli ultimi tempi tutti i visitatori della fabbrica - come per esempio il segretario del lavoro degli Stati Uniti Marty Walsh - hanno avuto la stessa impressione. La Gigafactory Texas inizierà la produzione con la Model Y, dotata di batterie 4680, e sarà anche la culla del Cybertruck per il quale verrà utilizzata la Giga Press da 8mila tonnellate.

In passato, Diess ha sottolineato la concorrenza che le gigafactories di Tesla porteranno alle case automobilistiche tradizionali come Volkswagen. Nell'ottobre 2021, il manager ha elogiato lo stabilimento tedesco del concorrente Usa a Grünheide (che aprirà i battenti ufficialmente la prossima settimana), dicendo che "costruirà auto con una velocità e una produttività impressionanti".

Reazione tedesca

Il manager tedesco si è spinto anche oltre e si è detto soddisfatto che la sua azienda - pur con qualche tentennamento - abbia deciso di seguire l’esempio di Musk e di allargare e ammodernare i propri impianti in Germania, una decisione che costerà due miliardi di dollari di investimenti ma alla quale non si poteva rinunciare: "Sono così felice che abbiamo deciso un nuovo stabilimento per Wolfsburg. Senza quello, nessuna possibilità di competere", ha scritto in questa occasione su Twitter. Il nuovo impianto tedesco produrrà la berlina sportiva di Volkswagen Trinity, che dovrebbe uscire dalla catena di montaggio entro il 2026 e che vorrebbe essere - secondo alcuni - la risposta alla Model S e alla Model Y di Tesla. 

A questo proposito la presidente del Consiglio Generale e del Consiglio di Lavoro di Gruppo di Volkswagen Daniela Cavallo ha detto: ”La fabbrica Trinity diventerà il modello per lo stabilimento principale esistente e Volkswagen in generale. Abbiamo anche concordato che espanderemo le attività di batteria, ricarica e digitalizzazione qui, centrate su Trinity. Tutto questo salvaguarda l'occupazione e porta coerenza nel plasmare la trasformazione a Wolfsburg”.

Tag

Austin  · Gruppo Volkswagen  · Herbert Diess  · Tesla Gigafactory  · Texas  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Svelati particolari dell’evento del 7 aprile per l’avvio della fabbrica di Austin, Texas. 15mila invitati, musica fino a mezzanotte, alcol e tour dello stabilimento

· di Redazione

Lo stato del Brandemburgo - con un documento di 536 pagine - concede l’ok all’impianto, ma per iniziare a costruire auto, la Casa dovrà soddisfare ancora altre condizioni