Ultimo aggiornamento  29 novembre 2022 08:52

ACI, doppia nomina presso i vertici FIA.

Redazione ·

Ancora un importante doppio riconoscimento per l’Automobile Club d’Italia in seno alla FIA, la Federazione Internazionale dell’Automobile. Due personalità espresse da ACI, infatti, sono state nominate in posizioni particolarmente importanti a livello mondiale.

Giuseppe Redaelli - Presidente dell’AC Varese e di Sias, la società che gestisce l’Autodromo nazionale di Monza - è stato scelto come presidente della “CHI” (International Historic Commission). L’organismo - formato da 30 membri in rappresentanza dei club storici affiliati alla FIA - ha il compito di promuovere a livello globale la conservazione e il godimento dei veicoli d'epoca.

La presidente della Fondazione Gino Macaluso - Monica Mailander - è stata invece chiamata a fare parte del Senato, il massimo organo della Federazione, composto da 16 membri, che ha responsabilità principalmente finanziarie e si occupa delle questioni relative alla gestione e alla politica generale FIA che non possono essere coperte da uno dei Consigli mondiali.

"Rilievo internazionale"

In una nota di ACI si manifesta soddisfazione per il riconoscimento ricevuto da “due personalità di prestigio, le cui nomine ai vertici FIA sottolineano, ancora una volta, il rilievo internazionale dell’Automobile Club d’Italia in materia di motorismo storico, sin dal 1934, quando il club degli automobilisti fu tra i soci fondatori e sostenitori del Museo dell’Auto di Torino” .

Tag

ACI  · FIA  · Giuseppe Redaelli  · Monica Mailander  · 

Ti potrebbe interessare