Ultimo aggiornamento  03 dicembre 2022 13:45

Mercato auto, il 2022 inizia male.

Paolo Odinzov ·

Il 2022 non parte bene per il mercato dell’auto in Italia. Nel primo mese dell'anno sono state immatricolate nel nostro Paese 107.814 autovetture con un calo del 19,7% su gennaio 2021 e addirittura del 34,8% andando a ritroso allo stesso mese del 2019, prima della pandemia.

I canali di vendita

Nei canali di vendita è emerso un crollo vertiginoso dei privati che ha perso oltre il 20%, per il 66,7% di quota, mentre le autoimmatricolazioni sono scese del 27% contando il 10,5% del mercato.

Anche il noleggio a lungo termine ha registrato un deciso ribasso con -16,7% per il 16,7% di quota. Quello a breve termine, visti i volumi inesistenti dello scorso anno, è invece cresciuto a tripla cifra arrivando a contare un incremento del 136,7% e l'1,7% del totale targhe.

Le alimentazioni

Riguardo alle alimentazioni, le auto benzina e diesel sono calate rispettivamente del 39% e 43% Al contrario di quelle ibride che si confermano market leader del mercato conquistando il 34,9% delle preferenze con le "full” hybrid" al 10% di quota, le "mild" al 24,9% e le plug-in a 5%. Continua inoltre la crescita delle auto a Gpl, arrivate a contare il 9,2% delle immatricolazioni, mentre il metano nel mese perde quasi la metà dei volumi all’1,3% di quota. Le elettriche infine con 3.658 unità sono cresciute del 46,5%.

I segmenti

Tutti i segmenti, ad eccezione di quello "F" dell’alto di gamma cresciuto del 24,7%, hanno registrato nel mese un calo a doppia cifra. Quello "A" delle piccole ha perso il 27%, il "B" delle utilitarie è sceso del 10,2%. Mentre i segmenti "C", "D" ed "E" sono calati rispettivamente del 27,2%, 19,6% e 22,5%.

Le carrozzerie e i marchi

Guardando alle carrozzerie, crossover e fuoristrada sono scesi a gennaio del 10,2% e 2,8% ma hanno contato nel mese quasi il 52% delle preferenze, con 45.096 e 11.319 targhe, a fronte di una contrazione delle berline al 42,4% di quota e delle station wagon al 2,6%.

Tra i marchi gli unici a crescere sono stati Dacia (+42,6%), Mini (+16,6), Porsche (+13,7), Honda (+25,3%), DS (+36,3%), Subaru (+4%), Ferrari (+36,2%) e Mahindra (+8).

I modelli

La Fiat Panda si conferma a gennaio ancora una volta il modello più richiesto in Italia (9.466 unità), seguita nelle prime 5 posizioni della top ten delle vendite da Dacia Sandero (4.012 unità), Ford Puma (3.267 unità), Lancia Ypsilon (3.265 unità) e Toyota Yaris Cross (3.243 unità).

Tag

Business  · Mercato auto Italia  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Lo scorso mese in Italia sono state immatricolate 122.518 auto rispetto alle 144.532 di un anno prima. In calo il settore privati. Fiat Panda ancora una volta la top seller

· di Paolo Odinzov

A gennaio sono state immatricolate nel Vecchio Continente (Ue, Paesi Efta e Regno Unito) 822.423 auto. Rispetto allo stesso mese del 2021 mancano 20.247 targhe

· di Redazione

Rallenta la vendita di automobili di seconda mano: per ogni 100 nuove, hanno cambiato proprietario 207 usate. +2,7% i motocicli, cresce il parco circolante

· di Edoardo Nastri

In Italia le auto a batteria continuano ad aumentare, nonostante la mancanza degli incenivi: 3.658 unità a gennaio, il 46,5% in più rispetto al 2021

· di Angelo Berchicci

Lo scorso mese si sono contate 263.844 auto in meno. La crisi dei chip ha affossato la ripresa post-pandemia: da gennaio si sono perse 183.231 unità rispetto al 2020

· di Redazione

In Italia passaggi di proprietà in crescita rispetto al 2020, ma non sul 2019 (-2,3%). Quest'anno, per ogni 100 auto nuove vendute 200 di seconda mano

· di Edoardo Nastri

A fronte di una timida crescita generale del mercato italiano (+5,8% rispetto al 2020), ecco chi tra brand e alimentazioni è riuscito a crescere o ha registrato risultati negativi

· di Edoardo Nastri

Lo scorso mese si sono registrate 32.941 targhe in meno. Ma nel complesso il 2021 si chiude con un saldo positivo: 1.475.393 unità, il 5,8% in più rispetto al 2020