Ultimo aggiornamento  28 gennaio 2023 17:56

Skoda Enyaq Coupé iV, elettrica con grinta.

Angelo Berchicci ·

Škoda ha svelato la variante coupé della sua suv elettrica Enyaq iV, che strizza l'occhio a chi desidera maggiore sportività senza rinunciare alla praticità tipica del marchio ceco. La Škoda Enyaq Coupé iV riprende la piattaforma Meb del gruppo Volkswagen e il design generale del modello standard, rispetto a cui si differenzia per un lunotto posteriore più inclinato e per l'aggiunta della versione ad alte prestazioni RS, sigla impiegata per la prima volta su un'elettrica.

Più filante 

Con la Škoda Enyaq Coupé iV la Casa di Mladá Boleslav effettua un'operazione per certi versi simile a quella fatta da Volkswagen, che dopo la ID.4 ha dato vita alla ID.5 dai tratti sportiveggianti, con tanto di versione GTX. Riprendendo questa formula, la Škoda Enyaq Coupé adotta un corpo vettura più filante nella zona posteriore con un lungo tetto panoramico, a tutto vantaggio del look - che sembra lanciare un guanto di sfida alla Tesla Model Y - e dell'efficienza, dal momento che il coefficiente di penetrazione aerodinamica scende a 0.234. 

I sacrifici richiesti dalla trasformazione sono piuttosto contenuti: il bagagliaio perde appena 15 litri rispetto alla Enyaq iV standard, per un totale di 570 litri, un risultato ancora più che rispettabile. Al posteriore troviamo qualche centimetro in meno per la testa degli occupanti posteriori, ma secondo la Casa l'abitabilità rimane adeguata alle esigenze di una famiglia, visto che ora l'altezza del tetto equivale a quella di una Octavia Wagon. Rispetto alla Enyaq iV standard rimane invariato il passo - 2,76 metri - e la lunghezza complessiva della vettura, 4,65 metri

Anche ad alte prestazioni 

Le motorizzazioni ricalcano quelle della Enyaq normale, tranne la entry level 50 che sulla Coupé non è disponibile. Si parte quindi dalla 60 a trazione posteriore e con pacco batteria da 62 kilowattora, per una potenza di 180 cavalli. Troviamo poi la 80 con accumulatore da  82 kilowattora, singolo motore sulle ruote posteriori e 200 cavalli, che rappresenta la motorizzazione con la maggiore autonomia (fino a 545 chilometri nel ciclo Wltp).

La 80x è dotata di un sistema a trazione integrale con due unità - una per ciascun asse - in grado di erogare fino a 265 cavalli, ed è alimentata dall'accumulatore da 82 kilowattora. Medesimo powertrain ma con potenza incrementa a 300 cavalli per la RS, che copre lo 0-100 in 6,5 secondi grazie a una coppia di 460 newtonmetri, e porta in dote una caratterizzazione estetica più aggressiva. 

Tanta tecnologia

A livello tecnologico l'auto riprende ciò che abbiamo visto sulla sorella con carrozzeria tradizionale: la maggior parte dei comandi si concentra nell'infotainment con schermo touch da 13 pollici, compatibile con Android Auto, Apple CarPlay e aggiornabile via remoto (Over the Air). Sul fronte della sicurezza l'auto sfoggia fino a 9 airbag e tutti i più moderni sistemi Adas del gruppo Volkswagen.

Le batterie, infine, sono in grado di passare dallo 0 all'80% in appena 30 minuti alla massima velocità. La Škoda Enyaq Coupé iV sarà ordinabile a partire da questa primavera, ma per il momento i prezzi non sono ancora stati comunicati.

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

La Casa boema lancia la versione frizzante del suv costruito sulla piattaforma Meb del gruppo Volkswagen. Potenza di 220 chilowatt e trazione integrale

· di Edoardo Nastri

Il costruttore boemo punta all'espansione della gamma a zero emissioni con nuovi modelli. Una citycar, una compatta e (forse) una station wagon

· di Angelo Berchicci

La Casa ceca ha svelato la seconda generazione del suv di segmento C. Punta come sempre su praticità e rapporto qualità-prezzo, ma con più tecnologia e sicurezza

· di Angelo Berchicci

La Casa ceca ha presentato la sua strategia per la transizione energetica. Taglio del 50% nelle emissioni di C02 e margini operativi dell'8%