Ultimo aggiornamento  04 febbraio 2023 18:46

Volvo un crossover al femminile.

Redazione ·

Volvo potrebbe derivare il nome del suo prossimo crossover ad alimentazione 100% elettrica (atteso per il 2023) dalle leggende nordiche, in onore della sua provenienza scandinava. Secondo indiscrezioni, infatti, il veicolo potrebbe chiamasi Embla che - nella mitologia  norrena - è il nome della prima donna. Il costruttore del gruppo Geely avrebbe chiesto prima della fine dell’anno passato la tutela dell’onomastica.

Cambio di strategia

Volvo vuole sottolineare la transizione che lo renderà un marchio totalmente elettrico anche con un cambio di abitudini per quanto riguarda i nomi delle sue vetture. Potrebbe quindi dire addio all’uso di numeri per diversificare i modelli e passare appunto a battezzarli in maniera differente. Il ceo Hakan Samuelsson ha accennato l'anno scorso che il nome del nuovo crossover "inizierà con una vocale”. Nel caso di Embla, comunque, la Casa si è limitata a dire che non ci sono scelte definitive in proposito.

Il grande crossover elettrico - destinato nelle intenzioni a sostituire l’XC90 - sarà costruito nell'impianto di assemblaggio della Carolina del Sud negli Stati Uniti. Dell’auto si sa ancora poco ma le indiscrezioni dicono che potrebbe rifarsi almeno in parte al Concept Recharge e che disporrà di un pacco batterie di ultimissima generazione che consentirà - venendo sistemato sotto il pavimento - di estende il passo e quindi creare maggiore spazio per i passeggeri.

Inoltre le soluzioni adottate - come l’abbassamento della linea del tetto e del cofano - dovrebbero consentire un migliore coefficiente aerodinamico. Embla, inoltre, dovrebbe essere dotata di un sistema di guida autonoma "senza supervisione” che in grado di permettere - "se correttamente utilizzato" promettono dalla Casa - al conducente di godere di momenti di relax e di intrattenimento alla guida. La funzionalità, disponibile su abbonamento, sarà inizialmente limitata alle autostrade.

Tag

Embla  · Geely Auto Group  · Volvo Cars  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

La Casa svedese sembrerebbe avere in programma un altro modello della categoria, spinto da un motore elettrico e identificato al momento con la sigla "V546”

· di Redazione

Il costruttore svedese - di proprietà del gruppo cinese Geely - presenta il concept 100% elettrico Recharge, costruito con materiali riciclati ed ecocompatibili

· di Paolo Borgognone

L’ex Segretario di Stato Usa ed ex comandante delle forze armate, scomparso ieri, aveva una vera passione per le auto svedesi d’epoca che amava restaurare