Ultimo aggiornamento  28 novembre 2022 22:53

Noble, ritorno in grande stile.

Edoardo Nastri ·

12 anni dopo il debutto della M600, Noble, costruttore inglese nato nel 1999, torna in pista con un secondo modello. La M500 è stata vista per la prima volta nel 2018 al Goodwood Festival of Speed in forma prototipale e ora, stando a quanto dichiarato dall'azienda alla testata Autocar, la supercar sarebbe pronta per le prime consegne, previste già nel corso dell’anno.

Se la M600 utilizzava un motore V8 di origine Volvo, tutto cambia con la M500. Più compatta, agile e leggera, la sportiva inglese monterà un motore a benzina e sei cilindri di origine Ford da 3,5 litri, lo stesso utilizzato dalla Ford GT. Il propulsore sviluppa 500 cavalli, ma sulla M500 i progettisti porteranno la potenza ad almeno 550 cavalli.

Niente fibra di carbonio 

E mentre iniziano le ultime fasi dei test dei prototipi, si possono già immaginare le rivali dirette della M500 dalla Corvette C8 alla Porsche 911 Turbo S alla Lamborghini Huracan. Secondo quanto dichiarato da Noble verranno ridotti anche i costi rispetto a quanto accaduto con la M600 (il cui prezzo superava i 280mila euro). Il costruttore ha scelto per il suo nuovo modello di non utilizzare la fibra di carbonio in favore di un altro materiale composito con parti di vetro e telaio tubolare in acciaio derivato dalla M600.

Noble ha inoltre utilizzato per la M500 le sospensioni con molle elicoidali presenti sulla M600, mentre sono cresciuti gli equipaggiamenti di serie. Nulla è cambiato in fatto di sicurezza: come accaduto con la sorella maggiore, anche la M500 sarà priva di airbag e Abs e non avrà nemmeno il servosterzo. Secondo quanto dichiarato dai vertici aziendali, queste caratteristiche avvicinerebbero al veicolo un pubblico di puristi della guida.

50 esemplari all'anno 

Gli interni della Noble M500 saranno razionali e fortemente improntati alla sportività. Non ci sarà nulla di più di quel che serve e i clienti potranno scegliere tra sedili tradizionali contenitivi o Recaro Podium, il tutto abbinabile a una strumentazione essenziale di tipo digitale. “Vogliamo offrire le emozioni tipiche di una supercar a motore centrale genuina che sia il più accessibile possibile”, ha dichiarato Kim Grouse, responsabile vendite e marketing di Noble.

Gli ordini della Noble M500 non sono ancora iniziati. Il motivo? Il costruttore inglese non avrebbe ancora deciso il prezzo. L’idea di massima è quella di non superare i 180 mila euro, mentre la produzione nello stabilimento Noble nel Leicestershire non supererà le cinquanta unità all’anno. 

Tag

Auto sportive  · Noble  · Noble M500  · Noble M600  · Sportive inglesi  · Supercar  · 

Ti potrebbe interessare